02 ottobre 2012 20:42

Fu presentato nel 2011 dai comuni di Peschici, Rodi, Vieste, Vico del Gargano e Manfredonia

Il Tar del Lazio, Sezione seconda bis, ha accolto il ricorso presentato dai comuni di Peschici, Rodi, Vieste, Vico del Gargano e Manfredonia (Foggia) contro la Petroceltic Italia srl per l’annullamento di un decreto del 29 marzo 2011 che valuta positivamente, sotto il profilo della compatibilità ambientale, il programma di indagini sismiche proposto dalla multinazionale per l’individuazione e lo sfruttamento di giacimenti petroliferi sottomarini in Adriatico.

L'autorizzazione di compatibilità ambientale rilasciata dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, alla ditta Petroceltic per l’estrazione di petrolio al largo della costa molisana, vicino le Isole Tremiti (Foggia) è illegittima per il Tar del Lazio.

Vizi di forma accertati dai giudici nel permesso ministeriale hanno determinato l’accoglimento dei ricorsi dei Comuni del Gargano e delle associazioni ambientaliste pugliesi. Sulla vicenda il Comitato No Triv ha annunciato una conferenza stampa domani mattina nei locali della Provincia di Foggia in cui illustrerà in dettaglio le motivazioni alla base della decisione dei giudici.

Fonte: lagazzettadelmezzogiorno.it

In allegato la sentenza del TAR

Allegati

Numero di volte letto: 121