09 agosto 2013 17:08

Non sarebbe la prima. Altre carcasse lungo il litorale

E' stata spinta sulla battigia dal forte Maestrale, intorno alle 17,00 di oggi, la carcassa di una tartaruga marina della specie caretta caretta, ritrovata senza vita ma in ottime condizioni sull'Istmo, ad un kilometro circa da Torre Mileto in direzione Schiapparo.

L'animale, dall'espressione quasi sorridente nonostante privo di vita da almeno 24 ore, ad una prima ricognizione non presenterebbe lesioni di sorta. Stando a testimonianze di bagnanti, invece, altre carcasse (almeno due) sarebbero state viste lungo il litorale, in punti diversi, negli ultimi quattro giorni.

Non è escluso che si tratti di morte in seguito a lesioni provocate da reti da pesca o da eliche di natanti che, specie in questo periodo, sfrecciano in lungo e in largo davanti alla costa. La Caretta caretta, infatti, predilige spesso portarsi in superficie, dove non è certo impossibile avvistarne durante la navigazione in mare aperto soprattutto da piccole imbarcazioni.

La notevole presenza della specie nell'ultimo periodo, come attestato anche da avvistamenti nella tratta tra Torre Mileto e le Isole Tremiti, fa ben sperare sulla salute del nostro mare, ormai habitat privilegiato anche di intere famiglie di delfini.

Matteo Vocale

(Foto C. Di Lella)

Numero di volte letto: 958