04 novembre 2010 18:39

Anche il comune di San Nicandro tra i firmatari

C'è anche la firma di Costantino Squeo, sindaco di San Nicandro Garganico, al protocollo d'intesa "aperto", cioè in evoluzione ma che pone paletti precisi per la valorizzazione delle aree lagunari e delle zone umide della provincia di Foggia.

Si tratta di un sistema tra territori per sviluppare strategie comuni per tutelare l'ecosistema lagunare e delle zone umide, promuovendo azioni condivise in favore della qualità territoriale e dello sviluppo del turismo, privilegiando la salvaguardia ed il rilancio delle vecchie tradizioni e dei lavori artigianali ormai in via di dismissione.

«San Nicandro Garganico c'è e non si tira indietro quando si tratta di concertare lo sviluppo del territorio» ha detto il sindaco Squeo che ha evidenziato «la nostra laguna è stata deturpata da insensate politiche edilizie e di sfruttamento del territorio, ma quest'amministrazione comunale ha inteso intraprendere una politica di recupero ambientale secondo finalità di promozione della qualità della vita.

Con la firma del protocollo diciamo basta agli scempi e incentiviamo progetti di salvaguardia e tutela di un patrimonio di grande interesse naturalistico, storico e turistico. L'iniziativa si colloca in un solco virtuoso, che vuole l'Ente tracciare un percorso inedito con l'adesione ai Borghi Autentici e con la sottoscrizione dell'Alleanza delle Qualità Territoriali che ricolloca il nostro territorio in un contesto di recupero e di rilancio economico e sociale».

Il protocollo sottoscritto prevede tra l'altro l'impegno a favorire il recupero delle tradizioni e dei mestieri legati al sistema lagunare con l'intento di realizzare un Centro di Documentazione storica per raccogliere le specificità di un territorio tra i più grandi in Italia. Oltre al Comune di S. Nicandro Garganico, al protocollo - sottoscritto in Camera di Commercio di Foggia, alla presenza del presidente Eliseo Zanasi - hanno aderito la Provincia di Foggia, Lesina, Poggio Imperiale, Manfredonia, Cagnano Varano e Carpino.

(da Teleradioerre)





redazione Teleradioerre

Numero di volte letto: 164