20 dicembre 2010 22:51

Il servizio riprenderà regolarmente da questa notte

E' dell'ultim'ora la notizia secondo cui la raccolta dei rifiuti solidi urbani riprenderà regolarmente da questa notte. Lo comunica l'assessore al decoro urbano del comune di San Nicandro Garganico Antonio Gambuto.

A quanto pare gli operatori ecologici avrebbero avuto rassicurazioni, proprio nella giornata odierna, circa la regolare corresponsione degli stipendi da parte della Enerambiente, l'azienda che gestisce il servizio. Si stima che la situazione possa essere completamente normalizzata entro dopodomani.

I rifiuti solidi urbani, lo ricordiamo, non vengono ritirati dai cassonetti da oltre cinque giorni, ivi compresi i due giorni di impossibilità causa neve. La situazione era ormai giunta al limite, con cassonetti stracolmi e rifiuti riversi per strada.

Alla svolta si sarebbe giunti nella serata, con un incontro tra i rappresentanti della Enerambiente, gli assessori Riccardo Tricarico (Ambiente) e Antonio Gambuto (Igiene urbana) e le sigle sindacali, da cui è scaturito un accordo in cui la ditta si impegna a corrispondere ai dipendenti gli stipendi di novembre entro domani e le tredicesime entro il 24 dicembre.

Dal canto loro, gli operatori ecologici ritornano a lavorare dalle 4,00 di questa mattina. Gli stessi dipendenti, inoltre, tengono a precisare che l'Amministrazione comunale non ha alcuna responsabilità nella questione essendosi, anzi, prodigata per mediare con l'azienda attraverso i due assessori Tricarico e Gambuto.

Nella giornata di domani, a quanto accennato, sarà diramato un comunicato ufficiale dell'Amministrazione comunale, per informare dettagliatamente i cittadini, ingiustamente incorsi in un disservizio notevole, su quanto accaduto.

«Si è trattato di un incidente di percorso - precisa a caldo l'assessore Nino Gambuto - che l'Amministrazione ha risolto nei tempi più brevi possibile. Nonostante l'assoluta estraneità dell'Amministrazione in merito al disservizio occorso, ci dispiace constatare che i soliti noti detrattori abbiano imbastito ancora un volta accenni di campagna elettorale spudorata, invece di manifestare solidarietà ai lavoratori e proporre soluzioni al problema».

Staff sannicandro.org

Numero di volte letto: 311