22 giugno 2010 10:23

Parte la prima prova per 200 studenti sannicandresi

Sono circa 200 gli studenti sannicandresi che in queste ore, negli istituti di Portone Perrone, si stanno misurando con la prima prova dell'esame di Maturità 2010.

Quest'anno le tracce riguardano Primo Levi per l'analisi del testo, le foibe per il tema storico, il ruolo dei giovani nella politica, "piacere e piaceri" da Botticelli a D'Annunzio per l'artistico-letterario.

E se l'argomento "foibe" compare per la prima volta nella maturità, non sono da meno gli Ufo, con la traccia tecnologica dal titolo "Siamo soli?".

La novità di quest'anno è che per essere ammessi all'esame si doveva avere almeno la sufficienza a tutte le materie, mentre i privatisti dovevano superare un esame propedeutico sulle materie dell'ultimo anno, superandolo con il 6 in tutte le materie.

Domani la seconda prova: greco al liceo classico, matematica allo scientifico, lingua straniera al linguistico. Per il liceo pedagogico la seconda materia della prova scritta alla maturità è pedagogia, mentre per gli istituti tecnici professionali sono state scelte materie che, oltre a caratterizzare i diversi indirizzi di studio, hanno "una dimensione tecnico-pratico-laboratoriale": economia aziendale all'istituto tecnico commerciale (ragionieri), lingua straniera all'istituto tecnico per il turismo.

Per il settore artistico (licei e istituti d'arte) la materia di seconda prova ha carattere progettuale e laboratoriale (architettura, ceramica, mosaico, marmo, oreficeria ecc.) e si svolge in tre giorni.

Grande apprensione per la terza prova, il cosiddetto 'quizzone' (che dal 2012 potrebbe essere unico in tutta Italia), che da quest'anno non sarà più intervallata dal fine settimana successivo alle prime due prove e che si svolgerà, quindi, venerdì 25 giugno.

Numero di volte letto: 1654