03 aprile 2010 13:33

Dalla regione 1 milione e 250 mila euro per la ASP Zaccagnino

La Regione Puglia, con determinazione del Dirigente Servizio Programmazione Sociale e Integrazione Sociosanitaria del 26 marzo 2010 n. 58, pubblicata sul B.U.R.P. n. 60 del primo aprile 2010, ha pubblicato le graduatorie dei progetti relativi l'Avviso Pubblico per la realizzazione di infrastrutture sociali e sociosanitarie.

La Comunità Alloggio per minori svantaggiati, del costo complessivo di 1 milione e 250 mila euro, è frutto dell'Accordo di Programma tra il Comune di San Nicandro Garganico e l'ASP Dr. Vincenzo Zaccagnino (ex Fondazione Zaccagnino), che ha cofinanziato il progetto e ha offerto la disponibilità dei locali da ristrutturare e adibire a residenza per minori svantaggiati.

L'infrastruttura appena finanziata verrà realizzata grazie ad un contributo regionale pari ad euro 925.00 e ad un cofinanziamento dell'ASP pari ad euro 325.000.

"Grazie a tale finanziamento regionale", spiega l'assessore alle Politiche e alle Infrastrutture Sociali Cinzia Tenace, "il territorio si arricchisce finalmente di una struttura ancora carente sul territorio provinciale, destinata ad accogliere minori che, purtroppo, vengono allontananti dalle famiglie di origine con provvedimento del Tribunale e che, fino ad oggi, venivano ospitati in strutture residenziali anche a centinaia di chilometri dal proprio paese natale e dai propri legami affettivi.

La presenza sul territorio comunale di una struttura residenziale per minori", prosegue l'assessore,"ha una grande valenza sociale poichè offre la possibilità di contatti più frequenti con i propri cari e, come dimostrato da diverse statistiche, facilita il passaggio dalla Comunità ai percorsi di affido e, ove possibile, favorisce un più rapido rientro nella famiglia d'origine".

La nascita della Comunità per minori è prevista entro pochi mesi e oltre a rispondere ad una problematica sociale molto delicata, offrirà opportunità di lavoro soprattutto per giovani formati nel settore socio-educativo.

Grazie al lavoro sinergico dell'Amministrazione Comunale, dell'ASP Dr. Vincenzo Zaccagnino e dei riscontri positivi ricevuti dalla Regione - prosegue l'Assessore Tenace - prende vita il primo nucleo del "Villaggio inclusivo" presso la ex Fondazione Zaccagnino; un progetto, quest'ultimo, ben più ampio che comprende la nascita di fattorie sociali, di strutture destinate al turismo sociale, allo sfruttamento termale delle acque sorgive, alla riabilitazione etc, che auspichiamo l'ASP, attraverso l'istituendo Consiglio di Amministrazione, vorrà continuare a perseguire, affinchè la Comunità Alloggio appena finanziata entri a breve a far parte di un contesto dinamico e stimolante, così come era nelle intenzioni di chi l'ha concepita".

"Nel felicitarci dell'esito positivo del progetto che rappresenta per noi solo il primo passo verso la realizzazione di un polo di infrastrutture sociali moderno ed innovativo.", conclude il Sindaco Costantino Squeo, "non possiamo non ringraziare l'Assessore Regionale alla Solidarietà, Elena Gentile, e il Commissario Straordinario dell'ASP Dr. Vincenzo Zaccagnino, Michele Di Bari, per la sensibilità dimostrata e per aver condiviso con l'Amministrazione Comunale intenti e impegno".

Numero di volte letto: 264