11 marzo 2011 08:22

A 3 giornate dalla fine i giocatori vedono la Seconda Categoria

Quando mancano ormai solo 3 giornate al termine del campionato, la Virtus Sannicandro è in vetta alla classifica della Terza Categoria appaiata all'Ischitella con i suoi 25 punti.

Nel recupero della quarta giornata di campionato, i ragazzi della Virtus guidati da Mister Luciano si sono imposti per 3-0 sul difficile campo del Cagnano con doppietta di bomber Vocino e rete su rigore di Perta. Una gara a senso unico poichèoltre ai 3 gol siglati ci sono da segnalare due pali clamorosi e quattro prodigiosi interventi dell'estremo di casa.

I ragazzi della Virtus, dunque, si rimettono subito in carreggiata dopo aver subito uno stop 'non meritato' proprio ad opera dell'Ischitella, ma si sa, nel calcio vince chi mette la palla dentro e l'Ischitella è riuscita a capitalizzare le poche occasioni create infilando per ben due volte la porta difesa da Marinacci. Una partita che poteva mettersi subito in discesa se solo Casavecchia, al secondo minuto ed a tu per tu con il portiere, non si fosse fatto ipnotizzare. Un primo tempo che vedeva ancora i sannicandresi all'arrembaggio verso la porta ischitellana ma con un risultato che restava inchiodato sullo 0-0.

Nel secondo tempo l'arbitro decide di essere protagonista concedendo un gol ritenuto dai presenti in netto fuorigioco, alcuni parlano addirittura di almeno due metri. Subìto il gol, la Virtus si tuffa a capochino nella metà campo avversaria ed acciuffa il pareggio con un eurogol di Vocino che dal limite dell'aria mette la palla nel sette. A questo punto, quando tutto lasciava presagire la spartizione della posta in palio, arriva la doccia fredda del gol dell'Ischitella con Castellucci, che trafigge l'incolpevole Marinacci, con una bordata da venti metri e palla che finisce la sua corsa all'incrocio dei pali. La Virtus però è viva e vegeta. Dapprima l'arbitro non concede un netto rigore su Vocino, in seguito Pettellino, solo davanti al portiere, esita quel tantino che basta all'estremo difensore uscito all'impazzata per sventare l'ultimo assalto dei sannicandresi.

In ogni modo la Virtus è riuscita a riprendere la vetta della classifica ed è pronta a lottare in queste ultime tre giornate decisive per la sorte del campionato. Chissà che l'anno prossimo non si possa vedere un derby in seconda. Domenica al campo sportivo ci sarà un'altra partita da vincere a tutti costicontro il Marvi Foggia.

Giuseppe Vocale

Numero di volte letto: 317