01 agosto 2011 08:19

E intanto continua il mercato con l'arrivo di 10 giovani sannicandresi

Il miracolo potrebbe avverarsi. Il San Nicandro (solo due anni fa nell’ultima categoria calcistica) potrebbe compiere il salto triplo e approdare nel torneo di Prima categoria al cospetto di squadre dal grande blasone calcistico (Apricena, Molfetta, Stella Rossa Bisceglie e Carapelle per citarne alcune).

La notizia è attesa con trepidazione e l’ufficialità arriverà solo venerdì sera quando il comitato regionale barese comunicherà le squadre ripescate. Intanto Prima o Seconda Categoria la compagine biancoceleste sta gettando le basi per il proseguo del calcio a San Nicandro.

Nei giorni scorsi dopo le conferme di Francesco Pasqua e Vincenzo Salvato e dei sannicandresi Stefano Nardella e Domenico Di Nauta, la società del presidente Leonardo Caruso ha tesserato dieci giovani locali (ma saranno 15 i ragazzi della città che faranno parte dell’organico) che rientrano nel nuovo progetto.

Si parte dal portiere Vincenzo Vocale (18 anni) con esperienza nelle giovanili del San Severo. Il ragazzone sannicandrese (190 cm di altezza) ha accettato la sfida con entusiasmo. Tanti i ragazzi che arrivano dall’Atletico San Nicandro (in questo caso solo quelli del ’94). Si parte dalla punta centrale Pasquale Di Sipio (22 reti nell’ultimo campionato Allievi), poi il centrocampista Michele De Cata e il fluidificante sinistro Nazario Foschi. Hanno firmato per la squadra della propria città anche il difensore destro Matteo De Cato, il centrocampista Francesco Torella, l’esterno Luca Zuccaro e il difensore centrale Nazario Di Napoli.

Nelle prossime ore sono attese le firme di altri quattro ragazzi delle giovanili che nella scorsa stagione hanno disputato il torneo degli Allievi ottenendo degli ottimi risultati. La Prima categoria sarebbe davvero un bel palcoscenico per i giovani ragazzi della città che potrebbero seguire le orme di Stefano Laroia e Lorenzo Salerno attualmente impegnati nel San Severo calcio intento a conquistare il massimo campionato regionale dell’Eccellenza.

Nella foto Pasquale Di Sipio

Antonio Villani

Numero di volte letto: 599