03 settembre 2011 11:11

Dopo le prime amichevoli il nuovo mister è soddisfatto

E’ piaciuto al tecnico Giovanni Ferrara, il suo San Nicandro (neo promosso in Prima categoria) dopo le prime partitelle e l’amichevole con la Virtus San Nicandro dell’altro giorno.

«Si, ma c’è ancora molto da lavorare – dice l’allenatore -, ma sono arrivati davvero dei buoni segnali dai ragazzi. Non avevo dubbi». In avanti è sembrato un San Nicandro già convinto dei suoi mezzi: Mimmo Messinese, Pino Nardella, Raffaele Ianzano e Michele Coco sembrano già aver trovato i meccanismi giusti per affondare a rete.

Bene anche il pacchetto degli under con Michele De Cata, Pietro Libero, Nazario Foschi, Antonio Biscotti, Matteo De Cata e Marco Gaeta. Convince il portiere (’93) Vincenzo Vocale che sembra crescere di gara in gara. E poi l’esperienza di Vincenzo Salvato, Francesco Pasqua, Tony Bonfitto e Domenico Di Nauta che serve ad una squadra che vuole fare belle figura nel nuovo campionato.

«C’è un rinnovato entusiasmo intorno alla società e stiamo provando a portare avanti un progetto serissimo, anche se in città qualcuno inspiegabilmente continua a denigrarlo. Abbiamo trovato riscontro in tutti i tifosi della città» ammette il presidente Leonardo Caruso.

«La presenza di Ferrara - dice Caruso - rappresenta un segnale importante, perché fa capire a tutti che c’è un progetto a lunga scadenza. Ci responsabilizza maggiormente e ci proietta a lavorare sempre meglio, per raggiungere mete più alte. Dopo anni di buio, questo rappresenta un punto di partenza di un certo livello. Siamo sulla strada giusta e mi auguro che in pochi anni si possa fare sempre meglio».

Ferrara incute fiducia. «In questo momento della stagione credo che la squadra stia rispondendo bene - spiega il mister -. Tra pochi giorni comincia la stagione e lì le sensazioni e la voglia saranno ben diverse. Nell’ultima amichevole mi è piaciuto l’atteggiamento della squadra: i ragazzi hanno dato seguito alle prestazioni sotto il profilo del gioco e questo è molto importante».

Ferrara nella sua analisi si ferma sui singoli: «I ragazzi che fino ad ora ho visto meno – osserva - mi stanno dando buone risposte. Il San Nicandro adesso è al 40%, ma siamo pronti per l’esordio in coppa. Il restante 60% ce l’avremo dopo le prime giornate quando avremo più amalgama e più condizione. Vedrete un San Nicandro compatto con più qualità rispetto a questo».

Il presidente vuole partire con il piede giusto: «Sarebbe importante cominciare con una vittoria - afferma il numero uno –. Avere dei segnali positivi in questo periodo è fondamentale».

Anna Lucia Sticozzi

Numero di volte letto: 364