03 novembre 2009 14:43

Anche la sede locale si attiva per discutere le problematiche

Questa mattina il corteo di protesta a Foggia. Il 4 novembre, invece, alle 16,30, la sezione sannicandrese della Confederazione italiana Agricoltori ha indetto un'assemblea generale per discutere delle serie problematiche che da tempo, ormai, minacciano l'agricoltura, in particolare le piccole e medie imprese delle nostre zone.

La preoccupazione, come spigato dai veritici nazionali di CIA, Copagri e Ugl (non partecipano Colduretti e Confagricoltura, ndr), risiede nei mancati provvedimenti da parte del Governo nella finanziaria 2010, nei ritardi della Regione Puglia nell'emanazione dei Psr e degli interventi di sostegno per le calamità.

Ma più di tutto, a preoccupare è la forte situazione debitoria, le losche speculazioni con importazioni selvagge, i prezzi troppo bassi di grano, uva, olive e ortaggi a fronte di prezzi sempre più alti per i consumatori.

Nelle campagne sannicandresi, in particolare, si teme per la raccolta del broccolo, a causa del tempo inclemente, mentre già la campagna olivicola sembra dare risultati insoddisfacenti.

Numero di volte letto: 59