13 marzo 2012 09:09

Gli interventi riguardano anche il Liceo "De Rogatis"

La gerarchia delle scuole da mettere in efficienza energetica e l'utilizzo delle economie provenienti dai ribassi delle gare sui progetti dello Stralcio: sono le due delibere approvate stamattina dal Consiglio delle Istituzioni, l'organo del Piano strategico 'Capitanata 2020 - Innovare e Connettere' dove siedono i 31 sindaci dell'area vasta, oltre al Parco del Gargano e alla Provincia che lo presiede.

Erano presenti i sindaci di Foggia Gianni Mongelli, di Manfredonia Angelo Riccardi, di Peschici Domenico Vecera, di San Nicandro Garganico Vincenzo Monte, di Serracapriola Marco Camporeale, di Stornarella Vito Monaco e di Zapponeta Domenico Rizzi; il presidente del Parco nazionale del Gargano Stefano Pecorella; il sub-commissario prefettizio del Comune di Torremaggiore Mirella Abate; l'assessore provinciale ai Lavori Pubblici Mimmo Farina; gli assessori a Programmazione e valorizzazione del patrimonio del Comune di Foggia Pippo Cavaliere, ai Lavori Pubblici del Comune di Cerignola Savino Santoro, alle Politiche educative del Comune di Rodi Garganico Giuseppe Ventrella, a Lavori Pubblici e Politiche energetiche del Comune di San Marco in Lamis Angelo Ciavarella.

L'assessore provinciale Farina, che presiedeva la seduta, ha sottolineato come, «anche aldilà del Programma Stralcio, il lavoro di coesione ha dato i suoi frutti trovando per i progetti di 'Capitanata 2020' sponde finanziarie diversificate, come è il caso del pacchetto infrastrutture finanziato dal CIPE». «L'utilità di proseguire lo sforzo di coordinamento - ha dichiarato Mongelli, presidente della Cabina di Regia e sindaco del Comune capofila del Piano - è dimostrata anche dal fatto che la Regione ha chiesto all'area vasta indirizzi per quanto riguarda l'utilizzo delle economie delle gare del Programma Stralcio, circa 1 milione e mezzo di euro che resteranno su questo territorio nell'ambito degli interventi che le hanno originate».

In questo senso si è espresso il Consiglio delle Istituzioni determinando che la programmazione dell'utilizzo delle economie rinvenienti dai ribassi di gara sia destinata per opere di completamento strettamente funzionali agli stessi interventi oppure per perizie di variante ammissibili ai sensi del Codice degli Appalti e coerenti con le Linee di Intervento del P.O. FESR 2007-2013. L'altra delibera in discussione riguardava i progetti di efficientamento energetico delle scuole sulla base del nuovo budget di 6 milioni 829.958,40 euro formatosi sulla Linea d'intervento 2.4 dell'Asse II del P.O. FESR 2007-2013. Alle 21 scuole selezionate dalla Cabina di Regia lo scorso 16 febbraio, il Consiglio ha aggiunto l'Istituto Comprensivo 'Giuseppe Libetta' di Peschici.

Il nuovo elenco di scuole da efficientare comprende, quindi, in ordine di priorità, l'Istituto Alberghiero "Enrico Mattei" di Vieste, per un importo stimato di un milione di euro, l'ITIS "Saverio Altamura" di Foggia (€ 1 mln), la Scuola materna "Zona C1" di Monte Sant'Angelo (€ 691.260,00), il Liceo classico e scientifico "De Rogatis" di San Nicandro Garcanico (€1 mln), la Scuola elementare "Michele Melchionda" di San Giovanni Rotondo (€ 532.500,00), la Scuola elementare e media "Pietro Giannone" di Ischitella (€ 290 mila), l'ITG "Eugenio Masi" di Foggia (€ 750 mila), la Scuola materna e elementare "Aldo Moro" di Cerignola (€ 1 mln), la Scuola secondaria di primo grado "Gian Tommaso Giordani" di Manfredonia (€ 800 mila), la Scuola media "Nicola Zingarelli" di Foggia (€ 750 mila), l'Istituto d'arte "Perugini" di Foggia (€1 mln), la Scuola primaria "Gianni Rodari" di Vieste (€ 400 mila), l'Istituto magistrale "Immacolata" di San Giovanni Rotondo (€ 1 mln), il Liceo classico "Fiani" di Torremaggiore (€ 1 mln), la Scuola elementare "Giuseppe Garibaldi" di Foggia (€ 364.771,00), la Scuola "Altamura/Foscolo" di Foggia (€ 910.120,00), il Liceo ginnasio "Aldo Moro" di Manfredonia (€ 1 mln), la Scuola media "Francesco De Sanctis e Giuseppe Moscati" di Foggia (€ 867.040,00), la Scuola elementare "Vittorino Da Feltre" plesso Ordona Sud di Foggia (€ 797.850,00), la Scuola materna dell'infanzia "Pugliese" di Orta Nova (€375 mila), la Scuola materna "Rione Fornaci" di Cerignola (€ 1 mln) e l'Istituto Comprensivo 'Giuseppe Libetta' di Peschici (€ 727.154,63).

Comunicato stampa

Numero di volte letto: 469