31 maggio 2012 09:29

Per la prima rata si applicheranno le aliquote fissate dalla legge

Dal primo gennaio 2012 l'Imposta Municipale Unica (IMU) sostituisce l'ICI, l'imposta sul reddito delle persone fisiche e le addizionali dovute in relazione ai redditi fondiari a beni non locati (gli immobili di proprietà dei privati saranno assoggettati a IRPEF e addizionali solo se locati).

Sono soggetti all'imposta tutti coloro che sono in possesso di fabbricati, abitazione principale, pertinenze, fabbricati rurali ed aree edificabili.

Il Comune di San Nicandro Garganico deve ancora fissare le aliquote e adottare un nuovo regolamento. Pertanto per la rata di acconto per l'anno 2012 verranno applicate le aliquote fissate dalla legge, ovvero il 4 per mille per l'abitazione principale, il 7,6 per mille per gli altri immobili e il 2 per mille per i fabbricati rurali.

Per le abitazioni principali è prevista una detrazione di 200,00 euro, più 50,00 euro per ogni figlio con età non superiore a 26 anni, fino ad un massimo di 8 figli.

L'acconto dovrà essere pagato esclusivamente con il modello F24 presso qualsiasi sportello bancario o postale. Il contribuente potrà versare quanto dovuto in due rate, la prima entro il 18 giugno 2012 e la seconda entro il 17 dicembre 2012. E' inoltre consentito il versamento in tre rate solo per l'abitazione principale e relative pertinenze (con scadenze 18 giugno, 17 settembre e 17 dicembre).

In allegato è disponibile il manifesto completo

Staff sannicandro.org

Allegati

Numero di volte letto: 1651