02 dicembre 2012 10:16

Ora si attende il conteggio delle segnalazioni cartacee

Il 30 novembre si è concluso il VI° Censimento “I Luoghi del Cuore”, promosso dal FAI, con ben 369 segnalazioni online per gli Eremi della Valle di Stignano. Un discreto risultato per il Comitato promotore "La valle degli Eremi" che da diversi anni si prodiga per la salvaguardia di questi antichi luoghi di preghiera e meditazione, situati in una delle valli più suggestive del Gargano. Ultimo riconoscimento notevole è il vincolo monumentale sull'Eremo di Sant'Agostino che il Ministero dei Beni Culturali ed Ambientali ha riconosciuto in questi ultimi giorni.

Adesso c'è bisogno di un progetto di recupero e valorizzazione da portare avanti insieme alle istituzioni. La nostra speranza è che il risultato finale di questo censimento possa essere il primo passo verso questo obiettivo.

In questi anni l'interesse verso gli Eremi di Stignano è cresciuto tanto da attrarre in questi luoghi svariate centinaia di persone che, grazie al contributo di alcuni volontari, hanno potuto ammirare con i propri occhi gli antichi affreschi e le anguste celle dove gli eremiti erano soliti ritirarsi in preghiera.

Di seguito si riportano i risultati ottenuti:

19° posto assoluto nella classifica nazionale su ben 10549 Luoghi del Cuore segnalati.

3° Luogo del Cuore della Puglia, secondo solo alla Chiesa Delle Croci di Foggia (9° posto assoluto) e al Ponte dell'Acquedotto di Gravina in Puglia (12° posto assoluto).

2° Luogo del Cuore della Provincia di Foggia.

1° Luogo del Cuore assoluto nella categoria Abbazia / Convento / Monastero.

E' doveroso ringraziare tutte le associazioni ed i privati cittadini che hanno supportato il Comitato La Valle Degli Eremi in questi mesi.
In modo particolare si ringraziano: Il Parco Nazionale del Gargano, il comune di San Marco in Lamis, il comune di Apricena, il comune di San Nicandro Garganico, il comune di San Giovanni Rotondo ed il comune di Rignano che hanno patrocinato l'iniziativa.

Ricordiamo che questa è una classifica provvisoria dove bisognerà aggiungere le segnalazioni cartacee che i comitati in questi giorni stanno prontamente inviando alla sede FAI di Milano.

A questo punto non ci resta che incrociare le dita e sperare nella buona sorte.

Il comitato promotore La Valle degli Eremi

Numero di volte letto: 250