30 giugno 2010 14:28

Anche a San Nicandro chiusura pomeridiana a luglio e agosto

Estate difficile per migliaia di utenti di Poste Italiane in Capitanata. La Filiale di Foggia infatti ha deciso una drastica riduzione dell’orario d’apertura al pubblico dei vari Uffici Postali del territorio, oltre che di alcuni servizi alla clientela.
 
Lo comunica in una nota la segreteria provinciale del sindacato SLP-CISL di Foggia.
 
«A prescindere che tale decisione  - si legge nel comunicato - risulta essere in palese conflitto con il “Decreto Gentiloni”, che fissa gli standard minimi per l’apertura degli Uffici Postali nel periodo estivo, questa Segreteria Provinciale contesta inoltre la politica adottata dalla Filiale circa il deponziamento di tutti gli Uffici Postali a vocazione turistica come per esempio San Menaio, Manfredonia, Margherita di Savoia, San Giovanni Rotondo, Monte S.Angelo e il mancato potenziamento degli altri dalle medesime caratteristiche (Vieste, Peschici, Rodi Garganico, Mattinata, Lesina); tutte località che nel periodo estivo incrementano notevolmente la loro densità di popolazione grazie a turisti e concittadini che rientrano nelle varie aree.
 
Inoltre, neanche alcuni uffici postali situati sul subappennino come ad esempio Orsara di Puglia e S.Agata di P., che anche qui ricordiamo nel periodo estivo hanno un incremento superiore al 25% della propria popolazione, non saranno potenziati.
 
L’Slp Cisl poi contesta anche la linea adottata sul territorio di Foggia città, in cui è stata disposta la chiusura pomeridiana di tutti gli UP per una buona parte del periodo estivo(12/7-31/07 e 16/08-29/08); a questi si va ad aggiungere la chiusura per lavori di adeguamento e per 90 giorni dell’UP di Foggia succ. 2 (sito in piazza C.Battisti) che dirotterà fisicamente tutti i suoi servizi a Foggia Centro (viale XXIV maggio), congestionando così ancor di più l’unico Ufficio Postale aperto a orario continuato per tutta l’estate.
 
Non potenziati e presidiati, inoltre, ancora gli Uffici Postali di Cerignola(centro e succursali) oggetto di recenti episodi di cronaca nera, con addirittura l’Ufficio Postale di Cerignola 1 sprovvisto di Direttore.
 
Inoltre saranno oggetto di chiusura pomeridiana (dal 12/7 al 31/7 e dal 16/8 al 29/08) gli uffici postali di Apricena, Lucera, Lucera succ.1, Ortanova (09/08 al 29/08) S.Ferdinando di P., S.Severo, San Nicandro G.co, Torremaggiore, Trinitapoli.
 
Per tutto questo, l’Slp Cisl fa sapere di non condividere tale prospetto aziendale di corto respiro non finalizzato a dare risposte alle molteplici problematiche presenti sul territorio, già penalizzato da un forte degrado sociale ed economico, chiedendo anzi una sua immediata revisione, a tutela sia dei servizi da erogare agli utenti sia nel rispetto del lavoro dei suoi dipendenti».

Numero di volte letto: 248