01 settembre 2010 16:25

Gambuto, 'con i nuovi contratti risparmieremo oltre 100mila euro'

Tra il nuovo contratto per la gestione della pubblica illuminazione e la revisione dei contratti per le utenze telefoniche, il comune risparmierà più di 100 mila euro. Lo fa sapere in una nota l'assessore ai Lavori Pubblici Nino Gambuto che, del controllo della spesa pubblica e della responsabilizzazione dei dipendenti comunali, sembra aver fatto la sua missione politica.

La nuova gestione del servizio di pubblica illuminazione, affidato tramite gara d'appalto alla "S.P.I.M. s.r.l." di Manfredonia, secondo Gambuto garantirà all'Ente un risparmio dai 100 ai 150 mila euro all'anno sui consumi, ivi compresi gli accertamenti su allacci abusivi.

Altri 27 mila euro di risparmio annuale sui consumi, invece, si avranno con certezza dopo la revisione delle utenze telefoniche in servizio al Comune, effettuata qualche mese fa grazie alla collaborazione dei tecnici Telecom, per cui sono state annullate numerose utenze inutili o inutilizzate, tra telefonia e reti internet, che gravavano sulle casse dell'ente con quote fisse e spese aggiuntive.

«Si tratta di quelle piccole spese frutto di una gestione scellerata - spiega Gambuto - che finora identificavano delle vere e proprie falle per le casse dell'Ente e che ora sono state definitivamente tappate.

Invitiamo i cittadini - continua Gambuto sulla pubblica illuminazione - a telefonare al numero verde messo a disposizione dalla SPIM (800 978596, e per le emergenze 348.4126265, ndr) per rendere il servizio più veloce ed efficace.

Tassello dopo tassello - conclude l'assessore - nelle inimmaginabili difficoltà in cui sitrova l'Ente, l'Amministrazione compie con spirito civico quelli che sono i suoi doveri, sebbene qualche abusivista convinto continui a sparlare a vanvera e a delirare: il nostro lavoro è invisibile ma grande, come quello delle formiche. Il canto lo lasciamo alle cicale».

Staff sannicandro.org

Numero di volte letto: 236