21 novembre 2009 10:45

Questa volta a farne le spese sono i cassonetti

Continuano gli atti di bullismo nel nostro paese, durante la notte tra il 20 e il 21 Novembre un gruppo di ignoti si è divertito prendendosela con i nuovi cassonetti della spazzatura che si trovavano nella zona “Terravecchia-Costa” di San Nicandro. Il primo cassonetto, situato davanti al castello del nostro paese, è stato spinto giù per la discesa che porta a piazza Fioritto; fortunatamente il suo “viaggio” è finito dopo una decina di metri senza complicazioni. Sempre a largo castello, questa banda di vandali ha fracassato il contenitore ornamentale di fiori che era situato sopra il muro che delimita la piazza.

Nella zona “costa”, alle spalle della chiesa di San Giovanni sempre la stessa banda ha incendiato un altro cassonetto (foto) cagionando notevoli fastidi per gli abitanti della zona, i quali armati di secchi hanno provveduto allo spegnimento del rogo. La condizione di perenne agitazione causata da questi atti, provocati da alcuni, crea non pochi disagi al normale svolgimento della vita dei più, i quali molte volte preferiscono rintanarsi in casa piuttosto che fare vita di piazza e godersi le bellezze del nostro paese, che giorno dopo giorno risulta diventare sempre meno vivibile.

Domenico Maria Mascolo

Numero di volte letto: 211