29 ottobre 2011 09:42

Suo padre fu uno dei fondatori della comunità ebraica di San Nicandro

Non ce l'ha fatta Samuele Tritto di San Nicandro Garganico, un male incurabile se l'è portato via lo scorso 22 ottobre. Samuele appartiene alla prima generazione degli ebrei sannicandresi, suo padre Costantino è stato con Donato Manduzio, Concetta Di Leo, Maria Frascaria e altri tra i fondatori della storica comunità ebraica del Gargano.

Studiò a Roma, a lungo ospite della famiglia del rav Scialom Bahbout. Come il fratello Eliezer (conosciuto da tutti gli italkim che si recano a Zfat) fece l'aliyà, lavorò anche a Eilat ma non riuscì ad ambientarsi nella società israeliana e preferì tornare nella sua San Nicandro.

Frequentava di rado la piccola sinagoga sannicandrese ma accorreva in un attimo non appena sapeva che in città arrivavano gli ebrei di Trani e soprattutto il Rav Bahbout, al quale era legato da una quarantennale amicizia. Il giorno in cui si ricostituì la comunità ebraica di Trani (15 luglio 2004) Samuele era lì, orgoglioso di esserci.

Fonte: UCEI

Numero di volte letto: 1192