08 dicembre 2011 14:43

Hanno aggredito il proprietario e rubato la macchina

Si è allontanato per qualche minuto per andare in bagno e proprio in quel lasso di tempo due banditi gli hanno portato via la sua Mini Cooper. Una versione dei fatti che non ha affatto convinto i Carabinieri di San Severo che, dopo approfondite indagini, non soltanto sono riusciti a risalire all'effettiva dinamica del furto, ma anche ad arrestare i due autori identificati in Mario Dino Sabatino di 18 anni e Leonardo Tarantino di 20 anni.

Quest'ultimo è un nome ben noto alle forze dell'ordine, poichè figlio dell'ergastolano Giuseppe Tarantino, attualmente in regime di semi libertà e fratello di Angelo, sorvegliato speciale, entrambi esponenti di spicco dell'omonima famiglia coinvolta nella sanguinosa faida tra i sannicandresi.

I militari dopo aver visionato i filmati della videosorveglianza posizionati presso il distributore di carburante dove è avvenuto il colpo, hanno ricostruito la dinamica della rapina . Al contrario di quanto dichiarato dalla vittima i due malviventi l'hanno dapprima aggredita con calci e pugni poi le hanno portato via l'auto. I banditi sono giunti sul luogo della rapina a bordo di una Fiat Punto nera risultata rubata qualche tempo prima ad una donna del posto.

Successivamente sono state ritrovate sulla strada per San Marco in Lamis sia la Mini Cooper che la Fiat Punto (le cui chiavi sono state recuperate addosso a Sabatino): entrambi i veicoli sono stati restituiti ai legittimi proprietari.

Tatiana Bellizzi per Teleradioerre

Numero di volte letto: 2638