11 aprile 2012 21:58

Individuati grazie alla videosorveglianza

I Carabinieri di San Nicandro Garganico hanno denunciato alla Procura di Lucera e a quella presso il Tribunale per i minorenni di Bari gli autori degli incendi dei cassonetti della spazzatura avvenuta nella tarda serata del 30 marzo scorso.

Si tratta di un maggiorenne R.P. di anni 18, e di due minorenni Z.D. e R.M. entrambi di anni 16. Il reato è stato scoperto grazie all’acquisizione delle riprese di un sistema di videosorveglianza installato da un negozio nei pressi di un cassonetto dato alle fiamme.  L’identificazione degli autori del reato, ripresi mentre incendiavano un cassonetto, è risultata abbastanza complessa visto che i tre erano privi di precedenti.

Nella stessa serata sono stati bruciati 3 cassonetti e 2 campane di proprietà del comune che potrebbe costituirsi come parte civile.

Questi episodi sono stati smascherati grazie all’installazione di impianti di videosorveglianza installati dai proprietari di attività commerciali e che andrebbero potenziati per facilitare le indagini delle forze dell’ordine.  

Vincenzo Galasso

Numero di volte letto: 1370