29 aprile 2012 12:54

Si tratterebbe dell'ordinaria attività di erosione marina

La segnalazione da parte di alcuni cittadini è arrivata direttamente a sannicandro.org alcuni giorni fa. Il sopralluogo ha potuto confermare: un blocco di pietra di circa 3 metri di altezza e altrettanto largo, si è staccato dalla parete della scogliera sul versante ovest del promontorio di Torre Mileto finendo in acqua.

Con molta probabilità l'evento è imputabile alla ordinaria attività di erosione marina, sicuramente agevolata da una delle ultime scosse sismiche della zona. Ad una prima analisi, il blocco presenta un distacco dalla parete abbastanza vecchio, per cui avrebbe avuto slo l'occasione di cedere e cadere in acqua, frazionandosi in due blocchi a causa dell'urto.

Nessun collegamento con gli scavi archeologici dell'estate 2009, i cui saggi hanno interessato la parte situata una trentina di metri prima con interventi relativamente superficiali. Tuttavia, il punto di distacco della parete, oltre a presentare strutture di interesse archeologico a ridosso, è tuttora carreggiato da mezzi di ogni tipo. Un controllo dell'area, oltre alla chiusura ai veicoli e al posizionamento di cartelli dissuasivi per i pedoni, sarebbe utile ad evitare in futuro spiacevoli incidenti.

Staff sannicandro.org

Numero di volte letto: 1683