08 agosto 2013 07:00

L'estate farà una breve pausa nel weekend, poi ritorna il caldo

L'ondata di caldo afoso - ribattezzata dal meteo mediatico "Stige" - che ha interessato in questi giorni praticamente tutta la penisola italiana, ha le ore contate. L'arretramento dell'anticiclone verso ovest, infatti, favorirà nel weekend una saccatura di aria più fresca dai Balcani, che farà abbassare le temperature, soprattutto le minime, e favorirà qualche classico temporale estivo.

Già dalla giornata di oggi il tempo peggiorerà sul Nord Italia, dal Piemonte in estensione fino a Veneto ed Emilia Romagna, per poi scorrere lungo tutta la dorsale appenninica, fascia adriatica in particolare.

Dalle nostre parti il breve cambio di rotta è previsto dalla tarda mattinata di venerdì, annunciato dalle forti raffiche di brezza del pomeriggio di oggi, che domani lasceranno il posto al Maestrale. Non si escludono acquazzoni già dalla tarda sera di venerdì e particolarmente nella giornata di sabato, quando i temporali più intensi potrebbero interessare proprio la costa settentrionale del Gargano dove, sebbene nessun avviso sia stato ancora diramato, sarà bene prestare attenzione agli aggiornamenti orari.

Meglio domenica, quando il Maestrale spazzerà via le nubi ma raggiungerà una intensità tale da agitare il mare fino a forza 5. Particolare attenzione va prestata dalla giornata di venerdì e fino a lunedì, periodo sconsigliato per uscite in barca, a causa del mare molto mosso.

Il tempo si ristabilirà nella serata di lunedì, quando l'anticiclone delle Azzorre tornerà ad abbracciare l'Italia, almeno fino al weekend successivo. Stando invece ai calcoli a lungo termine (perciò meritevoli di dubbio), un primo vero sgambetto all'estate si avrà a fine mese, con la discesa di correnti fredde dal Nord Europa e la diminuzione delle temeprature.

Matteo Vocale

Numero di volte letto: 929