14 ottobre 2009 10:48

Con netto anticipo arriva l'inverno 2009

Se l'inverno astronomico ha da cadere tra più di due mesi, quello meteorologico, al di la delle convenzioni internazionali degli studiosi, ha bruciato le tappe su buona parte dell'Italia.

Ed è caduta la prima neve, stamane, sui rilievi più alti del Gargano, a partire dai 6-700 metri di quota.

Brevi spolverate o nevischio, che hanno sorpreso anche gli abitanti di S. Marco in Lamis, S. Giovanni Rotondo e Monte S. Angelo dove, a tratti, continua a cadere qualche fiocco.

Non si segnalano problemi alla circolazione, essendo le temperature non adatte alla permanenza sul suolo ma comunque basse: registrato prima dell'alba 1°C a Monte S. Angelo, 5° a San Nicandro Garganico, giusto per dare un'idea della temperatura media in tutto il Gargano.

In lento miglioramento le condizioni del mare, che potrebbero permettere a breve la navigazione anche a imbarcazioni da pesca.

Il soffio freddo, che proviene direttamente dalla Siberia per un nucleo depressionario installato sulla Russia occidentale, ci accompagnerà almeno fino a domani, con piogge e ancora qualche fiocco di neve sulle alture.

Per un miglioramento più o meno deciso del tempo, invece, si dovrà attendere la prossima settimana.

Matteo Vocale

Numero di volte letto: 210