06 dicembre 2010 10:02

A largo di Vieste, a bordo anche i due corpi

La mongolfiera Usa 2 e' stata intecettata a 12 miglia al largo di Vieste, piu' o meno nella stessa zona dove venne ricercata per una settimana all'epoca della scomparsa. Era a 30 metri di profondita' segno che si era inabissata subito e che non era rimasta in balia delle onde o del vento. I resti della mongolfiera, compresi i due cadaveri trovati all'interno, sono stati gia' trasportati al porto di Vieste.

Le ricerche, coordinate dalla Capitaneria di Porto di Bari, videro impegnati nelle fasi piu' intense circa 12 mezzi navali delle Guardie Costiere di Termoli, Manfredonia, Vieste, Bari, Trani, Barletta e Molfetta e alcune vedette dei carabinieri e della Guardia di Finanza di Manfredonia. Furono impiegati anche mezzi aerei della Guardia Costiera, dei Vigili del fuoco, della Guardia di Finanza, dell'Aeronautica militare, e un aereo militare statunitense giunto da Sigonella. Con tutta probabilita' quando si trovo' ad attraversare il Gargano la mongolfiera fu colpita da un fulmine.

I passeggeri lanciarono un sos raccolto dalla Capitaneria di Porto di Bari nel quale si comunicava che stavano precipitando proprio al largo della costa di Vieste. Poi sparirono dagli schermi radar. La caduta da 90 metri fu molto repentina e violenta. In mare si immersero piu' volte anche i sommozzatori della Guardia Costiera. Sul posto giunse anche Nancy Abruzzo la moglie di uno dei due dispersi per seguire da vicino le ricerche. La mongolfiera stava partecipando a una nota gara internazionale, la 54° edizione della 'Gordon Bennet'. Era partita da Bristol, in Inghilterra, il 25 settembre.

Fonte: libero-news.it

Numero di volte letto: 347