13 novembre 2009 16:31

Il comunicato stampa del Teatro Pubblico Pugliese

Giovedì 12 novembre, presso la biblioteca comunale è stata presentata la nuova stagione teatrale del comune di San Nicandro Garganico. Sono intervenuti il sindaco Costantino Squeo, l’assessore alla cultura Riccardo Tricarico, Mara Maggiori del Teatro Pubblico Pugliese e Anna Maria Fallucchi titolare del Teatro Italia.

Marco Travaglio, Rossana Casale, Sebastiano Somma e Tosca D’Aquino, David Riondino e Dario Vergassola, Luca Argentero, Emilio Solfrizzi ed Antonio Stornaiolo sono i protagonisti dei sei spettacoli della Stagione di Prosa 2009-10 del Teatro Italia di San Nicandro Garganico, promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese, al via il 9 dicembre con il concerto di Rossana CasaleMerry Christmas in jazz”. Dalle canzoni di Irvin Berlin come I’ve Got A Love To Keep Me Warm al bellissimo The Christmas Blues di Cahn/Holt, dalla famosa The Christmas Song, passando per I’ll Be Home For Christmas, fino a My Favourite Things, nata dal musical di Richard Rodgers “Tutti insieme appassionatamente” e poi resa capolavoro da John Coltrane. Rossana Casalecanterà la gioia e la malinconia del Natale.

Tre gli appuntamenti previsti per febbraio. Il primo del mese Sebastiano Somma e Tosca D’Aquino saranno i protagonisti di “Io, Eduardo De Filippo”, scena e regia di Bruno Colella. Frammenti di commedie, schegge di poesie del grande Autore, canzoni da lui immaginate, ricette da lui adorate, aneddoti del tutto inventati, incontri realmente avvenuti, contrasto violento, rumore e silenzi. Nel teatro di Colella non c’è tempo per la declamazione e per la sosta. Il regista coniuga insieme lingua e dialetto, immagini e ricordi, parola e musica in un intreccio senza nodi che riafferma l’evento del teatro con puntuale senso dell’attualità.

Il 20 febbraio, David Riondino e Dario Vergassola portano sulla scena del Teatro Italia uno spettacolo che propone, senza timore e senza vergogna, un inedito e quanto mai improbabile confronto ed incontro narrativo con "Madame Bovary". Sarà una serata culturale, estremamente piacevole e divertente, dedicata alla scoperta di due capolavori dell’800 letterario europeo, quella proposta da David Riondino, nato artisticamente con la generazione dei cantautori degli anni Settanta, e Dario Vergassola, che con i suoi monologhi e le sue canzoni è oggi uno dei massimi esponenti del cabaret italiano.

Infine, il 28 febbraio l’aitante attore torinese Luca Argentero, alla sua prima esperienza teatrale e noto ai cinefili per aver interpretato “Saturno contro”, “Diverso da chi?” ed il recente “Oggi sposi”, sarà il protagonista della produzione pugliese griffata Cerchio di Gesso “Shakespeare, in Love”. Un viaggio all'interno del “mondo del Bardo”, un percorso fatto con lo sguardo fresco e appassionato di chi ama Shakespeare.

L’opera è un incontro tra il gioco rozzo, semplice ed affascinante del bambino che gioca a fare il teatro e la sapienza e la consapevolezza della portata che le parole scelte veicolano. Un bisticcio tra candore e ars dicendi.

E dopo l’esilarante spettacolo di Antonio Stornaiolo ed Emilio Solfrizzi, “Casa Stornaiolo - Tutti pazzi per l’italiano” (il 18 marzo), a concludere la Stagione del Teatro Italia arrivano le caustiche osservazioni di Marco Travaglio che in “Promemoria” (il 14 maggio) coniuga il puntuale e quasi implacabile impegno giornalistico con la musica di Valentino Corvino. Una musica né descrittiva né tanto meno lenitiva ma che si propone di volta in volta come cornice, evocazione, suggestione o provocazione, come strumento per creare un effetto di “galleggiamento” nella consapevolezza dello “sprofondamento” lucidamente esposto dal giornalista torinese. Tutta la nitidezza del racconto della nostra storia recente che, a partire dall’affogamento nelle tangenti della prima Repubblica, passando per la resistibile ascesa di Berlusconi, sembra precipitare sempre di più, di capitolo in capitolo, coi toni della farsa, del grottesco, della tragicommedia ma con la tragedia sempre dietro l’angolo.

Una Stagione, tra l’altro, segnata da un’importantissima novità che permetterà agli spettatori di scegliere ed acquistare il proprio posto via web attraverso il servizio di Biglietteria on line, disponibile sul sito www.teatropubblicopugliese.it a partire dal primo giorno successivo al primo spettacolo della Stagione, ovvero dal 10 dicembre 2009. La chiusura della vendita on line sarà effettuata 24 ore prima dell’evento in programma.

Una schermata WEB semplice ed intuitiva accompagnerà l’utente durante la selezione della data e della pièce desiderata, proiettandolo all’interno del teatro, attraverso una visione completa dei posti disponibili. Oggi a teatro si va con un semplice click del mouse.

Allegati

Numero di volte letto: 113