28 gennaio 2012 10:25

Terminata la "lotta" iniziata nella primavera del 2010

E' stata firmata lo scorso 10 gennaio la convenzione tra il Comune di San Nicandro Garganico e il "Centro Studi Storici ed Archeologici del Gargano", l'associazione che gestisce il Museo Storico Etnografico e della Civiltà Contadina della città, mettendo così la parola fine alla 'querelle' che iniziò nella primavera del 2010.

La convenzione, che avrà la durata di 9 anni, prevede diversi obblighi da entrambe le parti e, ovviamente, la rinuncia alla prosecuzione della causa giudiziaria presso il Tribunale di Rodi.

Il punto forse più importante della questione era il numero delle sale messe a disposizione del Museo, stipulato a 13 nella nuova convenzione, ovvero alla quantità che i gestori dichiaravano di avere in dotazione già dalla convenzione precedente. Inoltre, i beni donati all'Associazione resteranno di proprietà del Centro Studi, contrariamente a quanto proposto dall'amministrazione Squeo che stipulava, dopo 20 anni, il passaggio dei beni al Comune.

Il Comune si impegna, tra le altre cose, a sostenere tutte le attività inerenti la ricerca, il recupero e la catalogazione di materiale d'interesse storico facendo ricorso a personale altamente specializzato, a concedere il patrocinio in favore dell'Associazione autorizzando l'utilizzo del logo del Comune, ad ospitare sul sito ufficiale del Comune un link contenente tutte le informazioni e gli orari del Museo e a concedere gratis l'utilizzo dell'Auditorium di Palazzo Fioritto per eventuali conferenze.

Dall'altra parte il Museo si impegna a definire specifici progetti di divulgazione e promozione della cultura locale, a fornire con periodicità annuale una relazione sulle attività svolte, organizzare eventi culturali e a rispettare gli orari di apertura stabiliti, ovvero il sabato e la domenica dalle 16:00 alle 18:30 nel periodo invernale e tutti i giorni dalle 19:30 alle 22:00 nei mesi di luglio e agosto. Per scolareche e gruppi inoltre, previa prenotazione, il Museo deve essere disponibile all'apertura.

Il testo completo della convenzione è disponibile all'Albo Pretorio del Comune che per comodità riportiamo in allegato sul nostro sito.

Piero Vocale

Allegati

Numero di volte letto: 398