26 giugno 2013 17:21

E' il giovane fumettista Vincenzo Bizzarri

Vince il primo premio al Comics Jam di Firenze, il giovane fumettista sannicandrese Vincenzo Bizzarri e vola a San Diego per un workshop estivo presso il "Center of Cartoon Studies". Figlio d'arte (il padre Nazario è pittore e insegnante di discipline pittoriche presso l'Istituto d'Arte "Andrea Pazienza") Vincenzo Bizzarri, nonostante la sua giovane età, è già un apprezzato fumettista.

Dopo l'istituto d'arte locale, il giovane artista si è diplomato presso l'Accademia di Belle Arti di Firenze, al corso comics international ed ora sta conseguendo la specializzazione presso l'Accademia delle Belle Arti di Bologna. Apprezzato e di grande talento, ha già al suo attivo diversi riconoscimenti, pubblicazioni per la rivista "Dreams"(con Angelo Farinon e Alessio D'Uva) ed anche una coraggiosa ed interessante esperienza editoriale condivisa con altri giovani colleghi, la "Disagio production".

Ora la bella affermazione al concorso-evento di Firenze che il 19 giugno scorso ha visto sfidarsi giovani fumettisti in piazza Santa Trinità. Organizzato dalla Fondazione Ferragamo in collaborazione con Symmaceo Communications, Lucca Comics & Games, Scuola Internazionale di Comics e il Center of Cartoon Studies di San Diego, il concorso prevedeva la realizzazione di un fumetto di otto pagine in otto ore, ispirato al mondo delle scarpe nello spirito della mostra "Il calzolaio prodigioso" inaugurata il 23 aprile scorso nei locali del Museo Salvatore Ferragamo.

Una sfida impegnativa, quella di realizzare otto tavole in così poco tempo, ma superata con successo da Bizzarri che si è classificato al primo posto, guadagnandosi, oltre allo stage a San Diego diretto da James Sturn, anche la pubblicazione dell'opera realizzata e l'esposizione presso il "Lucca Comics and Games 2013". Una bella affermazione per Bizzarri e una notizia positiva per il territorio, ma soprattutto una speranza per i tanti giovani di talento che hanno voglia di affermarsi, nonostante le difficoltà.

Fonte: Anna Lucia Sticozzi per La Gazzetta del Mezzogiorno
 

Numero di volte letto: 1648