30 aprile 2011 10:35

La manifestazione dell'ANAPIE è giunta ormai alla nona edizione

Vasta eco ha avuto la splendida manifestazione culturale organizzata dall'ANAPIE (Associazione Nazionale Amici Parchi Italiani ed Europei) di San Nicandro Garganico svoltasi dall'11 al 15 aprile 2011, presso il nuovo Auditorium comunale di Via Matteotti.

Protagonisti assoluti sono state le tante scolaresche provenienti da ogni parte d'Italia e d’Europa, che si sono esibite sul palco, con canti, balli, danze folcloristiche, sfilate di moda, cori, gruppi musicali, in abiti tradizionali delle loro lontane terre, suscitando entusiasmo e intense emozioni in tutti i presenti.

L’organizzazione collaudata è stata pressocchè perfetta, grazie ai giovani volontari, ragazze e ragazzi, che per cinque giorni sono stati alla ribalta mondiale visto che l’evento è stato ripreso in diretta dal team di sannicandro.org e sannicandro.tv .

Così sono sfilati i giovani della Romania, i bambini diversamente abili (sordomuti) di Sibiu, accompagnati dalla loro simpatica insegnante Oana Martian, le splendide danzatrici di Izmir (Turchia) accompagnati delle sorridenti e graziose insegnanti.

Tante le scolaresche partecipanti, venute dal Gargano: Vico del Gargano, Lesina, Apricena, Ischitella, Rodi Garganico; l'atmosfera cordialissima improntata a sincera amicizia tra tutti i giovani è stata la nota più lieta dell’evento, che è andato oltre il semplice aspetto culturale.

E poi vi era la conduttrice, la splendida Valentina Gadaleta, sicura di sé, padrona e madrina della manifestazione, con il suo charme e sorriso ci ha accompagnato per tutti i cinque giorni, coadiuvata nell'ultima serata da Angelo Diana. Clou del festival, giovedì pomeriggio presso la sala Gardenia di Torre Mileto, con le sfilate di moda e l'elezione del ragazzo e ragazza ideali 2011.

Una macchina organizzativa impeccabile grazie anche al gruppo Star service di Vincenzo Papa, agli artisti dietro le quinte con Marco Coppola e del team di sannicandro.org (Matteo e Piero Vocale, Ciavarella Matteo, Domenico Mascolo, Vincenzo Galasso, Michele Ritoli), il team Speleologico ARGOD e all'apporto organizzativo di Giuseppe Soccio.

Troppo piccola la sala dell'auditorium, per contenere la folla per la cerimonia di premiazione nella serata finale. L'ambita Medaglia del Presidente della Repubblica è andata ad un istituto di San Giuliano in Campania (NA), la Medaglia del Presidente del Senato è assegnata al liceo scientifico di Perugia ed infine la medaglia del Presidente della Camera dei Deputati è assegnata dalla giuria ai bambibi rumeni di Sibiu, ma coppe e targhe- ricordo sono andate a tutte le scuole finaliste.

Soddisfatto il Presidente Matteo Gioiosa, coadiuvato validamente da suo figlio Mario, direttore artistico. «L’anno prossimo - ha dichiarato - sarà il decennale, vi saranno dei cambiamenti che renderanno ancora più interessante questa manifestazione».

Un mondo certamente migliore ci sarà con questi giovani che vivono l'esperienza di società globale e mutietnica in modo così intenso.

Matteo Caruso

Foto di Domenico Maria Mascolo

Nella sezione Foto Gallery è presenta una ricca documentazione dell'evento

Numero di volte letto: 257