30 novembre 2009 16:22

E la Festa del Donatore cambia "look"

Era il 1979 quando un gruppo di volenterosi sannicandresi decise di fondare una sezione locale dell'Associazione Volontari Italiani del Sangue.

Da allora, l'attività e il nome del circolo crebbero notevolmente, investendo tutte le categorie della società cittadina, con un'attività da fare invidia, ancora oggi, a molti grandi centri della Puglia.

Quest'anno, in occasione del trentennale, il Direttivo ha voluto dare un'impronta significativa e visibile nella celebrazione della tradizionale Festa del Donatore.

Unica nota stonata: dal 2009 pare si sia deciso di dire addio alla classica commedia in vernacolo, che ha sempre visto per simpatico protagonista il socio Michele Lallo.

Le motivazioni, a quanto pare, starebbero nella mancata disponibilità da parte del regista storico della recita, Rinetto Manduzio, che da un po' di tempo ha visto incrementarsi i suoi impegni di lavoro.

La commedia sarà sostituita da una sorta di cena di gala, all'inizio della quale ci saranno, entro le mura del ristorante, le premiazioni ai soci benemeriti.

Cambiata anche la data tradizionale: la festa avrà luogo sabato 5 dicembre e si aprirà alle 16,00 con il raduno dei donatori e delle autorità sotto la sede, in corso Umberto I, e il corteo fino a p.za IV Novembre, presso il monumento al socio donatore. Di qui, dopo il saluto delle numerose autorità invitate e la deposizione di una corona di fiori, si procederà verso la chiesa di S. Giovanni Battista, dove alle 18,30 si celebrerà una messa animata da esecuzioni del musicista M. De Francesco.

Alle 20,30, presso il ristorante "Villa Florio" la cerimonia di premiazione dei benemeriti e la cena di gala, con musica dal vivo e balli ad oltranza.

Matteo Vocale

Numero di volte letto: 135