24 gennaio 2012 10:45

A San Nicandro il Procuratore Capo Domenico Seccia

Il prossimo 4 febbraio alle ore 17 presso l’Auditorium di Palazzo Fioritto, San Nicandro ospita il Procuratore Capo Domenico Seccia che presenterà il suo libro "La Mafia innominabile" (edizioni La Meridiana).

Procuratore Capo di Lucera dal 2003 quando gli piovvero in soli sette giorni ben 72 fascicoli relativi a fatti del Gargano, Seccia iniziò la sua crociata quel giorno del 2003 quando prese una mappa del territorio (da San Nicandro Garganico a Monte Sant’Angelo, da San Giovanni Rotondo sino alle città marine), la attaccò al muro e iniziò a segnalare luoghi.

Seccia è riuscito a dimostrare con anni di duro lavoro che quelli che erano considerati solo pastori erano criminali con la «c» maiuscola: lui, insieme a un pugno di uomini ha ricostruito la storia della mafia garganica ottenendo dai processi celebrati (l'ultimo risale allo scorso anno) il sigillo «mafioso».

Sfogliando le pagine del libro, il lettore ripercorre uno spaccato di storia fatto di uomini e donne, di gente comune costretta a restare zitta. Seccia nel suo libro racconta un trentennio di sangue su cui in parte è riuscito a sollevare il velo.

L’evento organizzato dall’assessorato alla Cultura vuole rappresentare un’opportunità importante per i sannicandresi, un’occasione per ascoltare, riflettere, porci e porre domande. L’obiettivo è intraprendere un dibattito con il Procuratore e gli ospiti che sia di sprone e al contempo costruttivo.

Seccia auspica una partecipazione numerosa e attiva e alla presenza di tanti giovani.

Comunicato stampa

Numero di volte letto: 409