10 febbraio 2010 09:49

Musica e sapore. Calore e colori: al via il “Carnevale sannicandrese 2010”

Anche quest’anno si preannuncia un carnevale con grandi manifestazioni ed appuntamenti. Dopo lo straordinario successo del carnevale dello scorso anno, continua l’impegno e la partecipazione attiva di associazioni, gruppi spontanei, scuole e parrocchie alla rinascita del carnevale sannicandrese.

Il Carnevale di San Nicandro è tra i più originali di tutta la Capitanata, ricco di spontaneità e fantasia, unisce folklore e arte, musica e teatro, pieno di satira e travestimenti. Il programma di quest’anno, promosso dall’assessorato alla cultura, mira a salvaguardare la schiettezza e la spontaneità e continua a sostenere e potenziare lo spettacolo della sfilata dei carri allegorici.

Grande attenzione viene data ai bambini, ci sarà uno spazio attrezzato e animato su Corso Garibaldi, davanti all’Istituto delle suore di Zaccagnino: domenica 14 febbraio dalle ore 17.00 è previsto un intervento spettacolare con il Clown-ludobus, un mezzo di clown-animazione itinerante; lunedì 15 febbraio dalle ore 17.00 Piedino Show, teatro di strada con buffonerie, micromagia, bolle di sapone; martedì 16 febbraio, sempre dalle ore 17.00, Grande festa di Carnevale, un momento di grande divertimento per i più piccoli, in cui verso le ore 18.00, confluiranno i bambini della Parrocchia della Chiesa del Carmine, seguiti da Nicola Cristofaro, che rappresenteranno in maschera “Il creato dell’uomo”, insomma un’area in cui i bimbi diventano i veri protagonisti del Carnevale.

Si passa, quindi, dai bambini agli aspetti squisitamente folkloristici, viene ripreso l’incontro delle compagnie popolari, con il 2^ raduno dei gruppi folklorici con costumi tradizionali delle diverse regioni d’Italia che sfileranno per le vie cittadine lunedì 15 febbraio, a partire dalle ore 16.00, e si esibiranno verso sera in piazza Domenico Fioritto, eseguendo canti e danze popolari. Quest’anno viene data grande attenzione al teatro tipico di strada del carnevale sannicandrese, istituendo una vera e propria rassegna intitola “Tr’ppetta e Cusumicchj”, in cui dei gruppi spontanei, rifacendosi allo stile della satira e dell’ironia dei due mitici personaggi della storia del nostro carnevale, si esibiranno per tutto il pomeriggio della domenica e martedì in diversi punti del centro e si alterneranno durante tutta la serata, utilizzando anche una postazione organizzata e amplificata in piazza Domenico Fioritto. Hanno già aderito 3 gruppi: La storia d’ cummar jatta; cart a long’; U cunciurtin – la tridca.

Ed infine, l’attesa e sorprendente sfilata dei carri allegorici, fortemente voluta dai volontari delle due associazioni Esperanza e La Fenice, che si distinguono per la loro passione e “testardaggine” a voler realizzare delle vere e proprie opere d’arte. La parata dei carri sfilerà per le vie cittadine, domenica 14 e martedì 16 febbraio, a partire dalle ore 14.30 da Parco S. Michele e confluirà verso le ore 19.00 in piazza 4 novembre per la grande festa di piazza e premiazione da parte dell’amministrazione comunale.

E’ previsto nei tre giorni di festa, il consueto momento gastronomico con la sagra “Du pupurat”, dolce tipico sannicandrese da bagnare rigorosamente nel vino. Le serate enograstronomiche saranno assicurate dall’Associazione Enocibus che accoglierà i visitatori vicino alla loro sede di Corso Umberto I.

Tutte le manifestazioni del Carnevale Sannicandrese 2010 saranno girate da una troupe di Telenorba che manderà in onda uno special in una trasmissione dal titolo “Il Cassetto di Marco & Paki” – Capitanata Show.

“Il carnevale a San Nicandro è un pezzo di storia, sono foto in bianco e nero che hanno segnato tempi forse irripetibili. E' una storia non comune, particolarissima ed originale. Unica, oserei dire. Una storia fatta anche di sapori e di musica. Pensare di rilanciare il nostro carnevale vuol dire pensare di ridare slancio, calore e colore al mondo che ci gira attorno. E', di fatto, continuare a credere che il domani sarà migliore. Con questo spirito abbiamo deciso di avvicinarci a quel grumo di emozioni che è il carnevale. Il carnevale non lo si organizza, lo si vive liberando la fantasia e l'estro di un popolo che ancora crede alla bellezza della vita.” Così il sindaco Costantino Squeo introduce la brochure del programma del carnevale sannicandrese 2010 che verrà fatta recapitare a tutte le famiglie.

In allegato pronte per il download tutte le varie locandine e brochure del Carnevale sannicandrese 2010

Allegati

Numero di volte letto: 1381