18 maggio 2009 11:09

Uno spettacolo per aiutare i popoli bisognosi

Il 22 maggio al Cinema Teatro Italia a San Nicandro Garganico ci sarà una serata dedicata al grande FRED BUSCAGLIONE con la Moody Orchestra e il celebre trombonista Mauro Ottolini, i cantanti Cristian Levantaci e Veronica Granatiero.
L’evento è stato organizzato dalla associazione “Il Buon Samaritano” con la direzione artistica del soprano sannicandrese Rosa Ricciotti la cui riconosciuta professionalità ed esperienza ci fa pensare che sarà una serata da non perdere.
Sarà proprio lei a condurre lo spettacolo e chissà che non ci faccia la sorpresa cantando qualcosa.

La vendita dei biglietti sarà presso la sede della Associazione dalle 18 alle 21 in Corso Garibaldi 60, praticamente “al Corso”, tel 329 2526004.
La cosa bella e importante di questo evento è che l’intero ricavato andrà a Chibumagwa in Tanzania dove da tre anni la città di San Nicandro insieme a Matino in provincia di Lecce, stanno realizzando delle opere, il tutto sotto l’occhio vigile e accorto della missionaria Suor Carmina Marsano.
Suor Carmela, così la chiamavamo negli anni settanta, ha insegnato a molti bimbi di San Nicandro che frequentavano le elementari presso le suore di "Donna Michelina".
Minuta, esile ma con forza e determinazione da vendere, ha ritenuto di usare le sue energie per aiutare chi non aveva nessuno, ma proprio nessuno che si prendesse cura di loro; la sua presenza in quella terra arsa dal sole e dalla miseria ha portato un raggio di speranza.

Ma la sua presenza lì, rassicura anche chi, dall’Italia, teme che la propria offerta vada a finire chissà in quali mani. Infatti ogni progetto di suor Carmina è stato ampiamente realizzato: il generatore di corrente, il pozzo, l’impianto idrico, la casa laboratorio per le donne nonché scuola per i bimbi; anzi quest’ultimo lo scorso anno era solo un progetto realizzato e donato dall’architetto Criscuoli, quest’anno è una realtà, grazie anche all’opera prestata dall’architetto Anna Di Monte che è stata alcuni giorni sul posto per guidare l’inizio dei lavori.

Ma sono tante le persone di San Nicandro e da molte parti d’Italia che, in silenzio, aiutano suor Carmina.
Si! Perché la sua determinazione e il suo entusiasmo sono contagiosi. Quello che per noi è rinunciare ad una pizza, per loro è tenere viva la speranza di riuscire a riscattarsi da una condizione di emarginazione e abbandono.

L'appuntamento è quindi per venerdì 22 maggio alle 21 al Teatro Italia. Accorrette numerosi.

Numero di volte letto: 49