22 aprile 2010 12:00

Si rinnova l'impegno dell'ANPI sannicandrese

E' una citazione tratta da "I Ventitre' Giorni di Alba" di Beppe Fenoglio ad introdurre il manifesto per la commemorazione del 25 Aprile.

Dopo la scomparsa dell'attivissimo partigiano sannicandrese Vincenzo Sciotta, molti pensavano che la festa del 25 Aprile sarebbe caduta nel dimenticatoio, come sembra stia accadendo a livello generale.

E invece, da quest'anno, l'ANPI (Associazione Nazionale Partigiani Italiani) di San Nicandro Garganico, che nel frattempo ha trovato una nuova sede alla fine di via Mercato, ha voluto rinnovare il suo impegno nel mantenere viva una commemorazione, la fine della seconda Guerra mondiale e la sconfitta del Nazifascismo europeo, dall'alto valore civile e storico-sociale.

Il programma, messo a punto in collaborazione con l'Amministrazione comunale, prevede dalle ore 9,00 il giro cittadino del Complesso bandistico "Città di San Severo", accompagnato dal gruppo di majorettes della scuola media "D'Alessandro" di San Nicandro.

Quindi, alle ore 11,00, una breve cerimonia di commemorazione ai Caduti della Resistenza e ai martiri di tutte le guerre, con la tradizionale posa della corona ai monumenti di piazza IV Novembre e corso Garibaldi.

Il giro della banda riprenderà nel tardo pomeriggio, verso le 17,30 e si concluderà intorno alle 18,30 con un concerto in piazza Domenico Fioritto.

Allegati

Numero di volte letto: 153