04 dicembre 2010 21:44

L'antico tempio ritorna agli splendori del passato

Mancano ormai meno di quattro giorni all'8 dicembre, solennità dell'Immacolata Concezione, compatrona di San Nicandro Garganico, quando riapriranno i battenti della Chiesa Madre della città, dopo quasi quattro anni di restauri.

Fervono i preparativi e gli ultimi 'ritocchi' che, insieme ai lavori eseguiti, riproporranno l'antica Collegiata di S. Maria del Borgo così come nei ricordi dei nostri nonni e come l'hanno vissuta intere generazioni dei nostri avi: in anteprima straordinaria è stato concesso sannicandro.org di visitare gli interni così come si presentano ora (vedi foto allegata).

Intanto sono stati forniti dall'organizzazione ulteriori dettagli circa lo svolgimento della cerimonia di riapertura, a cui presiederà il vescovo di San Severo mons. Lucio Angelo Renna, don Roberto e don Matteo De Meo, rispettivamente parroco e vicario, con la partecipazione di tutto il Clero cittadino, delle Comunità parrocchiali e delle Autorità civili.

Alle 17,30 è prevista la recita del Rosario presso la chiesa di S. Giovanni, da cui circa mezz'ora dopo partirà la processione rituale, con gli antichi simulacri della Vergine Immacolata e di S. Nicandro, patroni della città. Qundi si giungerà sul sagrato della chiesa, dove saranno aperte dapprima le porte laterali per l'ingresso dei fedeli.

Quindi, secondo il rito, il vescovo busserà per tre volte ai battenti della porta centrale che saranno spalancati all'ingresso del vescovo benedicente il tempio e si intonerà il Te Deum.

Seguirà la messa solenne e, al termine, l'adorazione eucaristica con la processione del SS. Sacramento tra le navate della chiesa rinnovata. Dopo la cerimonia, infine, è previsto un buffet presso Palazzo Fioritto.

Lo Staff di sannicandro.org si sta adoperando, di concerto con l'organizzazione e il parroco don Roberto, per garantire la diretta on-line dell'evento sulla piattaforma www.sannicandro.tv.

Matteo Vocale

Numero di volte letto: 635