29 gennaio 2011 10:24

Il 31 gennaio a Palazzo Fioritto la presentazione del piano di sviluppo locale

Si è tenuto nei giorni scorsi a Foggia un incontro tra l’Amministrazione comunale di San Nicandro Garganico, rappresentata dell’assessore Angela Nardella, e il presidente del Gal Gargano, Vinicio Razionale, per dare seguito all’idea di diffondere sul territorio le opportunità previste dal Gruppo di Azione Locale in accordo con Regione Puglia per sviluppare progettualità candidate a migliorare la qualità di vita dei residenti, in particolare per i diversamente abili, e per rendere maggiormente realizzabili scenari di turismo sostenibile.

Il Gal Gargano ha presentato nel 2009 il proprio Documento Strategico Territoriale che ad ottobre 2010 si è trasformato in Piano di Sviluppo Locale (PSL), dopo essere stato approvato dalla Regione, con l’obiettivo di migliorare gli standard e gli stili di vita dei cittadini del Gargano attraverso la creazione di infrastrutture, servizi e percorsi turistici che possano attrarre nuove economie territoriali.

Amministrazione comunale e Gruppo di Azione si incontreranno ancora lunedì 31 gennaio a San Nicandro presso Palazzo Fioritto alle ore 16:00, per un primo incontro illustrativo del Programma di Sviluppo Rurale 2007–2013 e delle linee strategiche previste.

Martedì 8 febbraio, invece, il sindaco Costantino Squeo e l’assessore Nardella, incontreranno le varie amministrazioni del Gargano attorno ad un tavolo tematico previsto dalla misura di intervento 321 del PSL: “Disabilità e Fattorie Sociali”. Un progetto mirato a costruire percorsi psico–socio–educativi con l’obiettivo di un inserimento lavorativo e di un processo di autonomizzazione già proclamato dalla proposta di legge regionale sulla “Vita indipendente”, avanzata dall’Associazione Mo.V.I (Movimento per la Vita Indipendente) affiancata dal Sindacato Famiglie Diversamente Abili di San Nicandro Garganico.

Successivamente, venerdì 11 febbraio, un nuovo incontro dal titolo “Turismo archeo–speleologico del Gargano” vedrà protagonisti i gruppi di volontari per costruire la possibilità di sviluppare un turismo sostenibile secondo una visione storica e antropologica del territorio.

«L’obiettivo del GAL è quello di creare una sinergia orizzontale che possa favorire una linea d’azione che abbia una logica consequenziale di progetti tendenti a non essere ripetitivi e ridondanti – ha spiegato il presidente Razionale – secondo un approccio che porti ricchezza di strutture, sevizi e possibilità dislocate su tutto il territorio senza correre l’inutile rischio di competizione e superficialità».

Staff sannicandro.org

Numero di volte letto: 233