21 aprile 2011 21:05

Interessate anche le arterie per Torre Mileto e San Marco in Lamis

Le strade della provincia di Foggia godranno di fondi per la manutenzione. La regione Puglia ha infatti stanziato 21 milioni di euro per gli interventi straordinari, raddoppiando la cifra inizialmente destinata alla Capitanata. Soddisfazione è stata espressa dal capogruppo del Partito Democratico in consiglio provinciale, Antonio Prencipe per la delibera di ripartizione dei fondi ex Anas destinati alla manutenzione straordinaria della rete viaria delle province pugliesi.

I 21.881.854 euro stanziati (rispetto agli 11 inizialmente previsti) sono destinati ad interventi su diverse arterie: Lucera-Castelnuovo della Daunia; Lucera-Sculgola; Torremaggiore-Casalnuovo Monterotaro; Foggia-Torremaggiore; Lucera-Castelnuovo della Daunia; Lucera-S.S. 16; Borgo Celano; Circumsanseverina Nord; San Paolo di Civitate–Ripalta; innesto S.S. 89-innesto S.P. 37; San Severo-Torre Fortore; Apricena-San Paolo Civitate; Apricena-Poggio Imperiale-Lesina-Stazioni Ferroviarie; San Nicandro Garganico-Torre Mileto-Stazione Ischitella; 41 bis Chieuti-Ripalta-Binario; Serracapriola-Chieuti-Torre Fantine; Torremaggiore-Confine; San Marco in Lamis-San Nicandro Garganico; Mattinata-Vieste; Monte Sant’Angelo-Macchia; Foggia-Trinitapoli; Cerignola-Manfredonia; Carapelle-Orta Nova-Stornarella; Ascoli Satriano-Contessa; Scalo ferroviario Candela-incrocio S.P. 89; Quadrivio Candela-Sant’Agata-Accadia; Lucera-innesto S.S. 90; 110 ad Orta Nova; Celle San Vito; Biccari-Roseto Valfortore; tratto S.S. 17-Tertiveri; tratto S.S. 17-Volturino-Crocella di Motta; Alberona-Volturara-Volturino; "Appulo Fortorina"; ex SS 91; bis tratto quadrivio di Candela-incrocio S.P. 137; Bastia-Accadia; San Severo-San Paolo di Civitate-Serracapriola-Confine; tratto S.S. 17-Motta Monte Corvino-Volturara Appula.-S.S.17.

“La gran parte del finanziamento è stata assegnata alle arterie di collegamento del Gargano e dei Monti Dauni a testimonianza della qualità della delibera approvata dalla Giunta regionale – afferma Rino Pezzano – ora tocca alla Provincia procedere con celerità sul fronte tecnico-burocratico, per consentire la rapida cantierizzazione di opere rese ancora più urgenti dall’aggravarsi del dissesto idrogeologico” .

Fonte: daunianews.it

Numero di volte letto: 405