26 aprile 2012 12:13

Saranno destinati al Consorzio di Bonifica Montana del Gargano

Dalla Regione Puglia e dal Ministero delle Infrastrutture 3.320.000 euro per ampliare e migliorare le reti idriche nel comprensorio del Consorzio di Bonifica Montana del Gargano.

Regione Puglia e Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti mirano ad incrementare le reti di acquedotti minori e fornire un servizio più efficiente a quest’area della provincia di Foggia.

Per questo tra i due enti governativi è nato un accordo per stanziare 3 milioni e 320mila euro per la rete idrica garganica.

Il Comprensorio di competenza del Consorzio, che si estende per una superficie totale di 150.337 ettari, comprendente per l’intera superficie i territori dei Comuni di: Cagnano Varano, Carpino, Ischitella, Mattinata, Monte Sant’Angelo, Peschici, Vico del Gargano e Vieste e per parte delle loro superfici i territori di: Manfredonia, Rignano Garganico, San Giovanni Rotondo, San Marco in Lamis e San Nicandro Garganico.

Intento delle istituzioni utilizzare risorse locali, per questo ad eseguire i lavori sarà lo stesso Consorzio di Bonifica Montana del Gargano che da sempre si occupa della gestione delle risorse idriche, del miglioramento delle infrastrutture al servizio dell’agricoltura, della gestione del territorio ai fini della tutela dell’ambiente e delle risorse naturali, della regimazione delle acque, della manutenzione degli impianti e delle opere eseguite.

Ad annunciare la firma dell’importante accordo il consigliere regionale Franco Ognissanti tra i sostenitori del progetto. Ora si attende l’arrivo delle somme e l’inizio dei lavori pubblici.

Fonte: Il Quotidiano Italiano, edizione di Foggia

Numero di volte letto: 275