05 maggio 2012 06:34

La sospensiva richiesta da "Canale 21" è senza fondamento

Come era inevitabile la sospensiva del TAR Lazio avrebbe innescato non poche lamentele tra gli addetti ai lavori e telespettatori.

La Direzione Generale dei Servizi di Comunicazione, Elettronica e Radiodiffusione del Ministero dello Sviluppo Economico, con propria determina dirigenziale, ha tenuto a precisare che lo Switch Off dell'area tecnica n. 11 andrà regolarmente in porto a partire dal 7 maggio; per cui la richiesta dell'emittente campana "Canale 21" di sospendere le procedure di spegnimento del segnale analogico non trovano fondamento anche perché "l'emittente ricorrente non è titolare di impianti televisivi nella suddetta regione (Abruzzo n.d.r.) e pertanto non sussiste alcun interesse alla sospensione delle attività di transizione".

Trattandosi poi di Abruzzo, Molise e provincia di Foggia quale area tecnica congiunta da switchare necessariamente nello stesso periodo la questione resterà disattesa.

Nulla di fatto quindi, la nostra città abbandonerà la tecnologia analogica il prossimo 18 maggio, salvo novità dell'ultimo minuto.

Vincenzo Giagnorio

Allegati

Numero di volte letto: 718