28 maggio 2010 16:00

Domenica 6 giugno l'inaugurazione dei nuovi bus

Partirà lunedì 7 giugno il nuovo servizio di trasporto pubblico urbano del comune di San Nicandro Garganico.

Già da qualche mese, infatti, sono stati consegnati i due nuovi bus, acquistati dal comune grazie ad un finanziamento della Regione Puglia per il trasporto urbano.

Le vecchie 'circolari', dunque, risalenti ai primi anni '90 e giunte in uno stato davvero pietoso, tanto da spingere l'Amministrazione comunale, nel 2008, a chiedere in prestito un mezzo all'ATAF di Foggia per assicurare il servizio senza interruzioni causa guasti, saranno finalmente rottamate.

E domenica prossima, 6 giugno, alle ore 10,30 in piazza IV Novembre, ci sarà la cerimonia ufficiale di inaugurazione dei due nuovi mezzi. Per l'occasione, sarà inaugurato anche il nuovo mezzo polivalente di Protezione Civile acquistato dal comune con un contributo della Comunità Montana del Gargano.

Il nuovo servizio urbano, affidato con gara ad evidenza pubblica all'azienda 'Troccolo Viaggi' di Vico del Gargano, partirà lunedì 7 giugno, con alcune novità introdotte nel contratto con la nuova ditta.

Il costo del biglietto per corsa semplice resterà a 0,60 euro, con sconti sugli abbonamenti per studenti (10 euro), anziani e invalidi (16 euro), mentre l'abbonamento ordinario costerà 22 euro.

Dal 1 luglio, invece, e per tutto il periodo estivo, saranno effettuate due corse giornaliere (comprensive di andata e ritorno) per le località di Gargano Blu e Torre Mileto, entrambe in orario antimeridiano.

«Abbiamo rinnovato i mezzi - è il commento dell'asessore Nino Gambuto - ma abbiamo anche potenziato il servizio con nuove corse e nuovi orari, concentrando l'attenzione su utenze di rilievo come polo sanitario, ufficio postale e cimitero.

Speriamo di aver migliorato, pur con enormi sacrifici, un servizio determinante soprattutto per gli anziani mentre ci auguriamo che i minori e giovani siano sempre più attratti dal trasporto pubblico, fonte di risparmio economico ed ambientale».

Infine una dichiarazione sulle polemiche di alcune forze politiche di opposizione circa il personale addetto: «Vi saranno tre autisti, tutti rigorosamente nati e residenti in questo comune».

Numero di volte letto: 355