14 giugno 2011 11:00

Ecco la nuova squadra di governo cittadino, tra novità e grandi ritorni

Con decreto sindacale n. 1 del 13-06-2011, è stata nominata ufficialmente nel primo pomeriggio di ieri, dal sindaco di San Nicandro Garganico, Vincenzo Monte, presso l'ufficio di Gabinetto, la nuova Giunta comunale che lo affiancherà nel corso del suo mandato.

Solo due i volti nuovi, Rosa Ricciotti e Nazario Vitale, quest'ultimo peraltro già conosciuto in ambito politico, mentre per il resto si tratta di grandi ritorni: Roberto Augello, Peppino Pertosa (Carella) e Vincenzo D'Antuono, personaggi noti già dal 1995 (Augello dal 2001), come componenti della prima e seconda legislatura Marinacci.

Due settimane esatte per comporre la squadra di governo, che hanno visto il sindaco Monte impegnato a dirimere un dibattito serrato e a scongiurare fino all'ultimo malcontenti anche decisivi. Che pure, come ordinario in questi casi, ci sarebbero ancora e riguarderebbero principalmente le contese interne ad alcune liste, tra chi ritiene che i dicasteri cittadini dovessero spettare ai primi eletti e chi parla di accordi pre-elettorali, che assegnavano gli assessorati sostanzialmente ai primi dei non eletti.

Questi, in definitiva, gli assessorati e le relative deleghe:

- Vincenzo Monte, sindaco - deleghe: Sicurezza urbana, Polizia locale, Bilancio e programmazione economica, Trasparenza amministrativa, Contenzioso e Contratti;

- Roberto Augello (Un. di Cap.), vicesindaco e assessore alle Politiche Sociali - deleghe: Valorizzazione del mondo associativo, Personale;

- Giuseppe Pertosa (UDC), assessore all'Urbanistica e Pianificazione del territorio - deleghe: Patrimonio e demanio, Sport;

- Rosa Ricciotti (Uniti per S.N.), assesore alla Cultura e Pubblica Istruzione - deleghe: Tutela e valorizzazione delle manifestazioni culturali, Valorizzazione dei prodotti tipici locali;

- Vincenzo D'Antuono (FLI), assessore al Commercio e Attività produttive - deleghe: Artigianato, Annona;

- Nazario Vitale (C.U.), assessore ai Lavori Pubblici - deleghe: Manutenzione, Verde pubblico e Arredo Urbano.

Mancano all'appello, come evidente, deleghe importanti come quella all'Agricoltura, all'Ambiente, alla Protezione Civile, alla Sanità e deleghe minori che, da quanto si evince, potrebbero riguardare la distribuzione delle cosiddette "deleghe senza portafoglio", attribuite ad alcuni consiglieri comunali senza facoltà di firma. Secondo le ultime voci di corridoio - che saranno eventualmente confermate solo nel prossimo Cosiglio Comunale - ne saranno interessati i consiglieri Carmine D'Antuono (Uniti per S.N.), Incoronata Bortone (Uniti per S.N.), Loris De Luca (Cristiani Un.) e Nazario Vocino (Caccia e Ambiente), quest'ultimo destinatario, probabilmente di delega a Caccia, Pesca, Ambiente ed Energie rinnovabili.

Restano da definire ancora due funzioni: la più importante, quella del Presidente del Consiglio è ancora oggetto di contesa tra chi vorrebbe farne segno di gratitudine politica verso Costantino Squeo e il centrosinistra e chi ritiene di assegnarla sempre all'interno della coalizione dove, peraltro, permarrebbero pretese e vi è, inoltre, la lista Caccia e Ambiente rimasta a pancia asciutta di deleghe assessorili, pur avendo comunque acquisito una posizione di potere con la mossa dell'apparentamento.

Sarà il Partito Democratico, nelle prossime ore, a decidere le mosse finali, prima che la 'nave' di Vincenzo Monte salpi dal porto delle quisquiglie post elettorali e dopo che il sindaco, proprio l'altra mattina, avrebbe ufficializzato che tra i suoi desiderata ci sarebbe la presidenza del Consiglio all'ex primo cittadino, notizia tuttora non confermata ufficialmente.

Alla luce delle nomine assessorili, dunque, sarà questa la composizione del Consiglio comunale (in grassetto le new entry): Maggioranza: 1) Nazario De Luca (Un. di Cap.), 2) Leonardo Stefania (Un. di Cap.), 3) Nazario Vocino (Caccia e Ambiente), 4) Michele Caruso (UDC), 5) Antonio Zuccaro (UDC), 6) Incoronata Bortone (Uniti per S.N.), 7) Carmine D'Antuono (Uniti per S.N.), 8) Valentino Altieri (Crist. Uniti), 9) Loris De Luca (Crist. Uniti), 10) Rosario Marrochella (FLI). Minoranza: 11) Costantino Squeo (cand. sindaco c. sx.), 12) Mario D'Ambrosio (PD), 13) Nicandro Marinacci (cand. sindaco c. dx.), 14) Mario Lucio Giordano (Pop. Udeur), 15) Costantino Ciavarella (PDL), 16) Vincenzo Libero (ADC Pionati).

Sarà questo consesso a ratificare a breve la nuova Giunta e, successivamente, a votare il Presidente del Consiglio e il consigliere all'ASP Zaccagnino e, infine, ad approvare un bilancio consuntivo che sarà l'atto più importante, nonché la prima difficile e rilevante prova dei primi mesi della nuova amministrazione Monte.

Staff sannicandro.org

Allegati

Numero di volte letto: 2271