19 ottobre 2011 19:44

'Non accettiamo l'idea che si vivano questi momenti in silenzio'

«La cronaca cittadina ci induce a tornare sui temi dell’ordine pubblico e del controllo del territorio. Non accettiamo l’idea che quello che la città sta vivendo – due omicidi nel giro di pochi mesi – sia ineluttabile né, tantomeno, che le forze politiche ed istituzionali vivano questi momenti in silenzio». Così il circolo del Partito Democratico di San Nicandro Garganico commenta l'omicidio accaduto ieri sera in una nota ufficiale diramata pochi minuti fa.

«Siamo vicini alle Forze dell’ordine - continua la nota - nel difficile compito di individuare i colpevoli di questo ennesimo delitto efferato, perpetrato in pieno centro e secondo dinamiche assolutamente preoccupanti; chiediamo loro un più serrato controllo del territorio ed una presenza ancora più capillare, specie in quei settori della società che vivono ai margini della legalità. Chiediamo una azione di prevenzione intelligente e mirata, funzionale ad una repressione puntuale dei fenomeni di illegalità diffusa.

Molto si è fatto in questi mesi e proprio i risultati ottenuti ci inducono a ritenere che uno sforzo aggiuntivo possa e debba essere posto in essere. Chiediamo, inoltre, alle forze politiche ed istituzionali - è ancora il richiamo del PD - una discussione aperta e scevra da ogni speculazione politica, che ponga sul tappeto la questione dell’ordine pubblico nel nostro territorio e si appropri della parola come elemento di rottura in contesti in cui vige il silenzio e la paura. Vorremmo che la politica non avesse paura di parlare di questi temi in modo chiaro e forte, senza infingimenti e senza sfumare le finali di una questione vitale per il futuro del nostro territorio».

Staff sannicandro.org

(Foto: Corriere del Mezzogiorno)

 

Numero di volte letto: 2379