17 luglio 2012 17:27

Intanto Zuccaro fa marcia indietro: "L'ho sottoscritta in un momento di disattenzione"

Il sindaco Vincenzo Monte risponde alla lettera inviata dai tre Consiglieri di maggioranza, dal titolo "Analisi politica e riequilibrio delle forze di governo della città di San Nicandro Garganico", protocollata lo scorso 10 luglio a firma dei consiglieri Loris De Luca, Leonardo Stefania e Antonio Zuccaro.

Proprio quest’ultimo oggi, 17 luglio, scrive un’altra lettera in cui conferma «il proprio vincolo di appartenenza al partito dell’UDC e alla maggioranza uscita vincitrice dalla competizione elettorale». Zuccaro si scusa inoltre con il Sindaco per aver «sottoscritto in un momento di disattenzione la nota» e dichiara che «tale documento, non solo da me (Zuccaro, ndr) non è condiviso sul piano politico e amministrativo, ma lede la mia immagine di consigliere comunale animata dal solo e unico interesse di lavorare per il bene della mia città».

«Comincio a pensare – scrive invece il sindaco Monte in risposta a tutti e tre i consiglieri, essendo la lettera di ieri, 16 luglio – che sia nel DNA di alcuni politici l'uso della scrittura in forma offensiva con incapacità di utilizzare un linguaggio civile che non leda l'altro.

La lettera a me giunta ha i caratteri e contorni non molto chiari che in alcuni tratti assume toni ambigui sulla vera intenzionalità della stessa. Sembra inverosimile che la solo sostituzione dell'assessore Nazario Vitale abbia determinato la cancellazione del programma dell'amministrazione Monte cosi come la nomina del Dr. Raffaele Colucci, semplice espressione di un partito di maggioranza, sia stata condizionata dalla sua missiva di basso livello.

La paura e l'indecisione non sono caratteristiche che mi appartengono.

Forse, l'essere giovani ha spesso la prerogativa di essere presuntuosi e arroganti nel giudicare l'operato altrui. I tre consiglieri, De Luca, Zuccaro e Stefania, hanno dimenticato che molte mie scelte sono state fatte contro tutto e contro tutti assumendomi le mie responsabilità, quali:

1) la nomina di Rosa Ricciotti, donna instancabile e competente, che scatenò le ire più accese della lista civica da me fondato, la cui tenacia e costanza è un punto cardine di questa amministrazione.
2) la nomina di Arcangela Tardio, persona seria e affidabile che di certo non perpetua alcuna azione ingiustificata di cieco ostruzionismo ma bensì ottempera solo azioni di tipo costruttivo all'A.S.P. Zaccagnino.
3) la nomina di Costantino Cirelli a Vice Sindaco, persona di alto valore morale e professionale per la quale ho lottato contro la stessa maggioranza e la cui esperienza come tecnico ai lavori pubblici è per noi un grande pregio e fonte di insegnamento.

Mi assaliscono i dubbi anche sulle vostre capacità di critica e analisi visto che mi viene rivolta un accusa infondata e illogica incolpandomi della situazione in cui si trovano i nostri giovani.

Il grosso disagio della popolazione giovanile Sannicandrese non è certo dovuto all'amministrazione Monte ma viene da lontano ed è l'eredità pagata per scelte politiche scellerate delle precedenti amministrazioni che hanno condotto il paese in una situazione economica disastrosa e che non ci permette neanche di fare un mutuo o di richiedere qualsiasi finanziamento, il tutto ulteriormente penalizzato dalla grave crisi nazionale ed internazionale.

E' opportuno a questo punto che rievochi parte del mio programma, che sembra improvvisamente cancellato dalla sostituzione di Nazario Vitale. Partendo da una debitoria di soli venti milioni di euro, questo è il mio programma:

1) Risanare la debitoria dell'Ente: a) vedere piano di risanamento inviato alla corte dei conti; b) portare legalità al nostro Ente che è la base per il futuro della nostra comunità
2) Pacchetto sicurezza: a) portare la tenenza dei carabinieri; b) portare la tenenza della finanza; c) video sorveglianza della nostra cittadina
3) Pacchetto Edilizia Scolastica: a) miglioramento di tutte le strutture scolastiche; b) concentrazione in poche strutture per evitare gli sprechi
4) Dare una sede unica e degna del Comune di San Nicandro
5) Sviluppo del nostro territorio a vocazione turistica: a) sviluppo del Favaro; b) sezione distaccata di scuola Alberghiera; c) Porto Turistico.

Inoltre, la mia adesione all'Unione di Centro, unico vero partito nazionale presente nella coalizione di maggioranza, è solo esclusivamente per dare una maggior voce alla nostra Comunità e questo resta e resterà l'unico vero obiettivo del Sindaco Monte.

Infine - conclude il primo cittadino - come già dissi qualche tempo fa al cosi detto ottuagenario biologo, sento il dovere oggi di ripetere la stessa frase: "quando non si ha fiducia è giusto che si abbia il coraggio di passare all'opposizione", ma questo non deve avvenire mediante sotterfugi o mediante SMS, telefonate o attività epistolaria o attraverso attività mediatica come la sinistra è abituata a fare, in consiglio comunale che rimane l'unica vera sede di confronto democratico».

Staff sannicandro.org

Allegati

Numero di volte letto: 1087