19 novembre 2012 13:41

Opposizione compatta. Confermate defezioni nella maggioranza

Potrebbe essere oggi, 19 novembre 2012, il giorno decisivo per l'amministrazione comunale di San Nicandro Garganico, condotta dal neurochirurgo Vincenzo Monte, di recente passato sotto l'egida dello scudo di Casini. Il bilancio preventivo, infatti, portato in consiglio ben oltre i termini e sul limite concesso dal Prefetto di Foggia, potrebbe non passare.

Compatta l'opposizione, tra il PD che già in settimana scorsa annunciava il voto contrario "su un atto in cui è mancato il minimo coinvolgimento" anche consultivo, e il PDL che venerdì ha tenuto una riunione dei quadri con tutti e due i consiglieri Ciavarella e Berardi e alla quale sarebbe stato presente anche Vincenzo Libero. Nessun motivo per garantire ossigeno all'amministrazione.

Sebbene in una realtà come San Nicandro ci si affidi ancora a voci di corridoio piuttosto che a comuncati seri e trasparenti, sembra confermato il voto contrario di Altieri, Loris De Luca e Stefania. A questi, potrebbero aggiungersi le astensioni di Vincenzo Giovanditto, Incoronata Bortone e Nazario Vocino. Lo stesso presidente del consiglio Nazario De Luca, infine, sarebbe molto critico se non fuori dalle righe.

E' più che probabile che oggi, in prima convocazione, manchi il numero legale. Se, dunque, il sindaco non dovesse prendere atto della situazione da subito, ammettendo di non avere più i numeri per governare, il tutto slitterebbe a domani, dove a far saltare il banco dovrà essere la presenza di tutti i consiglieri dell'opposizione più almeno tre della ormai ex maggioranza.

Ma non è escluso che martedì, nel caso ci si arrivasse, alcune assenze potrebbero garantire a Monte di andare avanti. E c'è chi fa già i conti sulle possibilità che ci sono sull'approvazione del bilancio o meno, quasi come fosse l'ultima giornata di campionato di serie A.

Staff sannicandro.org

Numero di volte letto: 763