23 dicembre 2009 17:43

Sale a quattro il numero di donne sannicandresi impegnate nella politica cittadina

In un solo giorno, la politica cittadina ha visto raddoppiare le quote rosa.

Non sarà più sola Marylina Maruzzi in consiglio comunale, né sarà l’unica donna della giunta Cinzia Tenace: nel consiglio comunale di ieri, infatti, è stata ufficializzata la nomina ad assessore di Angela Nardella e l’ingresso in consiglio comunale di Cinzia Pescara.

Angela Nardella, 35 anni, mamma da pochi mesi, psicologa e psicoterapeuta con uno studio privato aperto da poco a Foggia, vanta esperienza soprattutto nel settore dei servizi sociali e dell’associazionismo, dove ha collaborato recentemente alla realizzazione di alcuni progetti proprio a fianco dell’assessore Cinzia Tenace.

Ancora un tecnico, dunque, inseguito alla vacanza provocata, lo scorso 29 ottobre, dalle dimissioni di Antonio Carbonella. A Nardella vanno le deleghe alla Sanità, ai Servizi Sociali di ambito comunale, allo Sport e tempo libero, al Turismo e all’Associazionismo e terzo settore.

Cinzia Pescara, 39 anni, madre di due ragazzi, da tempo impegnata nel sociale come operatrice specializzata per l’assistenza a non vedenti e pluriminorati, con risultati ottimi. Candidata alle amministrative del 2006 con la lista del Nuovo PSI, subentra al primo eletto della lista, Gino Bortone, tragicamente scomparso il 12 dicembre scorso.

Ha esordito, nello scorso consiglio comunale, con un saluto di parole ferme e determinate, memore del suo predecessore di cui ha detto “mi onoro di sedere indegnamente al suo posto, come rappresentante del Nuovo PSI. Al suo confronto mi sento come un puntino, un puntino propositivo”.
E’ forse la prima volta della storia in cui il municipio sannicandrese vede contemporaneamente impegnate in politica ben quattro donne, tutte giovani professioniste e di sani principi.
A giudicare dalla professionalità e dalla cultura, nonché dall’età di Angela Nardella e Cinzia Pescara, la città di San Nicandro può dirsi orgogliosa di aver fatto un passo avanti nella crescita della propria cultura sociale e politica.
 
Matteo Vocale

(foto: da sinistra, Cinzia Pescara e Angela Nardella)

Numero di volte letto: 522