09 aprile 2013 17:00

Lettera aperta da simpatizzante del partito di Casini e Cera

In questo buio momento storico Nazionale e soprattutto cittadino per la Politica e la società. Il fallimento di un passato che sta distruggendo il presente e ha reso buoi il futuro, che vedranno e vivranno anche i nostri figli, dovuto alla corsa del potere politico- economico, alla divisione di partiti per emergere e detenere lo scettro del comando per assicurarsi la poltrona e qualche indennità.


Allora vogliamo dire basta con le divisioni, la corsa al potere, l’invidia, uniamoci per lavorare insieme a chi ancora crede nei miracoli…. il Popolo, la gente, che non riesce ad arrivare alla fine del mese, che non esce di casa e mangia una volta al giorno per mandare i figli a scuola, chi ha il coraggio di cambiare, di lavorare per i propri concittadini per risollevare il gelo economico-lavorativo che come una cappa chiude la nostra città, anche con la propria appartenenza politica, ideologia e credo.


Mettersi in gioco con una candidatura anche con un po’di esperienza come il sottoscritto “nato politicamente”nelle file dell’UDC dove ho trovato persone come l’On. “Angelo CERA” che è sempre a disposizione dei cittadini, con grande senso di responsabilità e sacrificando il proprio tempo come il sottoscritto al servizio della città e della cittadinanza. Con queste persone e questo partito “UDC” io continuo e continuerò a lavorare fino all’ultimo giorno che sarò al servizio dei concittadini e della politica, non serve “senza polemizzare cambiare casacca” ma bisogna cambiare noi stessi, vedere un ente pubblico ridotto in uno stato vegetativo come il nostro comune dovrebbe far riflettere mille volte un/a qualsiasi candidato di qualsiasi coalizione, in questo comune la nostra educazione dovrà portarci a guardare quello che circonda noi stessi come se fosse un bene personale, gestirlo con cura, renderlo attivo e magari con una forte dose di buona volontà valorizzare quello che abbiamo trasformandolo in lavoro…...non ci abbandoniamo al destino.


Antonio Zuccaro, componente UDC sezione S. Nicandro Garganico

Numero di volte letto: 1415