19 febbraio 2010 09:56

Le elezioni si terranno domenica 28 marzo e lunedì 29 marzo 2010

Il Sindaco rende noto che, con decreto del Presidente della Giunta regionale n. 108 del 4 febbraio 200, sono stati convocati, per i giorni di domenica 28 marzo e lunedì 29 marzo 2010, i comizi elettorali per lo svolgimento dell'elezione del Presidente della Giunta regionale e del Consiglio della Regione Puglia.

I luoghi di riunione degli elettori sono i seguenti:
Sezione 1 - Piazza IV Novembre
Sezione 2 - Piazza IV Novembre
Sezione 3 - Piazza IV Novembre
Sezione 4 - Piazza IV Novembre
Sezione 5 - Piazza IV Novembre
Sezione 6 - Piazza IV Novembre
Sezione 7 - Piazza IV Novembre
Sezione 8 - Piazza IV Novembre
Sezione 9 - Piazza IV Novembre
Sezione 10 - Via dei Sanniti - Boschetto
Sezione 11 - Via dei Sanniti - Boschetto
Sezione 12 - Via dei Sanniti - Boschetto
Sezione 13 - Via dei Sanniti - Boschetto
Sezione 14 - Via dei Sanniti - Boschetto
Sezione 15 - Viale Vittorio Veneto - Ala A
Sezione 16 - Viale Vittorio Veneto - Ala A
Sezione 17 - Viale Vittorio Veneto - Ala A
Sezione 18 - Viale Vittorio Veneto - Ala A
Sezione 19 - Viale Vittorio Veneto - Ala B
Sezione 20 - Viale Vittorio Veneto - Ala B
Sezione 21 - Viale Vittorio Veneto - Ala B
Sezione 22 - Viale Vittorio Veneto - Ala B

Le operazioni preliminari degli uffici elettorali di sezione cominceranno alle ore 16 di sabato 27 marzo 2010.

La votazione si svolgerà nei giorni di domenica 28 marzo e lunedì 29 marzo 2010:
- nel giorno di domenica 28 marzo 2010 la votazione avrà inizio alle ore 8 del mattino e proseguirà sino alle ore 22 dello stesso giorno di domenica; gli elettori che a tale ora si troveranno ancora nei locali del seggio saranno ammessi a votare;
- nel giorno di lunedì 29 marzo 2010 la votazione comincerà alle ore 7 del mattino e si protrarrà sino alle ore 15 dello stesso giorno di lunedì; gli elettori che a tale ora si troveranno ancora nei locali del seggio saranno ammessi a votare.

L'elettore, per votare, deve esibire al Presidente di seggio la tessera elettorale personale e un documento di riconoscimento.

Numero di volte letto: 129