17 settembre 2010 19:11

Soddisfatte le aspettative di Marinacci

Corsi e ricorsi. Passi in avanti e smentite. Fino a qualche giorno fa, quando Cecchino D'Amone aveva invitato il suo partito (PPDT) a non fare passi affrettati.

Da qualche ora, però, sembra tutto più chiaro: a Foggia, Cecchino D'Amone per la Puglia Prima di Tutto e Gabriele Mazzone per il PDL hanno concordato sulla necessità, per le prossime elezioni amministrative di San Nicandro Garganico, di costituire un fronte unico di centro-destra, affidandone ancora una volta la leadership a Nicandro Marinacci, l'ex sindaco sfiduciato per ben due volte in tre mandati consecutivi, ex deputato e attuale consigliere provinciale, nonché presidente regionale del partito di Mastella.

La questione sarebbe conclusa se non fosse, tuttavia, per l'attuale dirigenza del circolo PDL di San Nicandro, che aveva letteralmente buttato le mani avanti, con un'affrettata quanto discussa alleanza con l'UDC sul nome di Costantino Ciavarella, già candidato sindaco contro Squeo nel 2006.

La mossa di Foggia, infatti, peraltro già attesa, non va proprio giù al PDL locale letteralmente stufo, dicono, del fatto che le decisioni su questioni così importanti per il territorio debbano essere presi da Foggia per meri giochi di potere.

Numerose sono le voci di corridoio, infatti, che vedono la sezione del PDL prossima al commissariamento, mentre i pidiellini 'dissidenti' potrebbero prendere altre strade fermi nelle loro convinzioni. Le certezze, ad ogni modo, non dovrebbero tardare oltre la prossima settimana.

Staff sannicandro.org

Numero di volte letto: 423