05 novembre 2010 11:22

Le ragioni sono dovute all'impegno derivante da altre cariche ricoperte

Lo scorso 3 Novembre Mario Squeo ha rassegnato le proprie dimissioni dal Consiglio di Amministrazione dell’Azienda Pubblica di Servizi Vincenzo Zaccagnino, con decorrenza immediata e per ragioni relative all’impegno derivante dalle altre cariche dallo stesso ricoperte.

«È un atto importante e significativo, - fa sapere "Socialismo Dauno" - con la consapevolezza e la responsabilità di avere agito lealmente per garantire che l’Ente possa continuare, nei prossimi mesi a fornire servizi e prestazioni alla comunità di San Nicandro Garganico con piena operatività.

Da sempre siamo convinti - continua la nota dell'associazione - che l’assunzione di responsabilità istituzionali debba accompagnarsi ad uno spirito di servizio verso la comunità, pertanto è giusto rimettere il mandato allo stesso consiglio comunale che lo volle nominare come membro del CDA dell’Ente.

Mario Squeo - conclude il comunicato - ringrazia tutti i consiglieri comunali e saluta con affetto augurando un buon lavoro a tutti i membri del CDA della Azienda Pubblica di Servizi alla Persona Dr. Vincenzo Zaccagnino».

Numero di volte letto: 334