19 agosto 2012 09:01

Il gruppo nautico Torre Mileto si impegna a portare avanti la tradizione

Il Gruppo Nautico Torre Mileto ha portato a termine un’altra sfida, il ripristino della processione in mare della Madonna del Monte Devio. Dopo il successo della Traversata per Lucio alle Isole Tremiti per commemorare il compianto artista Lucio Dalla, lo scorso 15 agosto, in onore della festa dell’Assunta dopo decenni di assenza è riapparso in mare il simulacro della Vergine Maria SS di Monte Devio, a bordo del Chris Craft Catalina 33 Fly, del comandante e direttore tecnico del Gruppo Nautico, Domenico Notaro. A seguito 26 natanti, tra barche e gommoni.

La statua della Vergine, è stata imbarcata a Capoiale, sul molo San Domino, grazie all’ausilio dei mezzi messi a disposizione della famiglia Coccia, Pietro e Pasquale, di Cagnano Varano. Iniziava così la processione con a seguito l’intera flotta di diportisti, fino all’arrivo a Torre Mileto dove ad attenderla vi era una miriade di gente tra persone devote e turisti di passaggio.

Gente commossa che salutava da riva il passaggio della Vergine, un giorno speciale vissuto in piena spiritualità. Commovente è stato l’omaggio floreale, alla vergine, offerto dagli operatori turistici di Torre Mileto portato da riva a bordo di un pattino, dai decani organizzatori dell’epoca di tale evento, Costantino Pertosa e Antonio Ciavarella.

Ed un ricordo balenava nel passato, quando anni or sono la statua della vergine veniva imbarcata su di un sandalo di legno per poi farla sbarcare sulla spiaggia e portata a spalla in processione. La statua del 1700, totalmente restaurata, è diventata una reliquia preziosa, tale da non poter rischiare lo sbarco in spiaggia, in quanto non abbiamo un approdo nella nostra marina da poter facilitare le operazioni di rito.

Grande emozione e commozione anche nella funzione religiosa serale, su in collina, dove nella chiesa gremita a dismisura di gente si respirava aria di spiritualità e di serenità d’animo.

«Quella dell’uscita in mare della processione di Maria SS di Monte Devio, è una promessa che il Gruppo Nautico manterrà nel tempo, un esempio per qualcuno che credeva più in una manifestazione folkloristica che in una missione di fede perché è stata proprio una missione di fede la nostra, dando la possibilità di conoscere questo evento a chi non lo aveva mai visto, magari solo sentito e portando nei cuori di tutti pace e speranza in nome di Maria Santissima.

Un ringraziamento a don Giancarlo Borrelli e don Peppino D’Anello, parroci della chiesa del Carmine di San Nicandro Garganico, per la gentile concessione del simulacro, senza il loro consenso questo evento rimaneva solo un ricordo nel tempo. Un grazie a Costantino Pertosa e Antonio Ciavarella, sono stati i primi nella storia della processione in mare della statua, ed hanno abdicato, a favore delle nostre generazioni, il delicato compito di un evento così sentito; un grazie alla presenza ufficiale in processione del nostro primo cittadino, il Sindaco Vincenzo Monte, onnipresente, nonché simpatizzante, in tutte le iniziative del Gruppo Nautico; un grazie agli operatori turistici di Torre Mileto, Marina di San Nicandro Garganico, per l’appoggio morale e per l’omaggio floreale.

Grazie alla ditta Bronda, per l’intervallo pirotecnico; un grazie dal profondo del cuore a tutti i fedeli, devoti e turisti che gremivano il litorale, salutando commossi il passaggio del corteo religioso, ed infine, un grazie particolare al nostro Gruppo Nautico Torre Mileto, fortunatamente composto da validi ed affidabili elementi, dal Direttivo a tutti i soci, che si sono prodigati nella riuscita di tale evento, rafforzando la fede e la speranza in nome di Maria nel cuore di noi tutti».

Comunicato Vice Presidente Il Gruppo Nautico Torre Mileto Franco Cirelli

Foto di Leonardo Ciavarella

Numero di volte letto: 835