07 novembre 2010 16:00

Insorgono i genitori degli alunni, 'Situazione al limite, buche e pozzanghere dappertutto'

La situazione del manto stradale compreso nel villaggio studentesco 'Zaccagnino', in località Portone Perrone, sta giungendo al limite della sopportazione.

Sarebbero decine, infatti, le lamentele che spesso giungono all'Assessorato comunale ai Lavori Pubblici da parte dei genitori che ogni mattina accompagnano e prelevano i propri figli presso gli istituti superiori e alla piscina provinciale.

La parte più dissestata, piena di buche, cedimenti e dislivelli, è proprio la strada secondaria, che conduce alla piscina percorrendo, poi, tutto il retro dei plessi scolastici fino al cancello anteriore. Problemi, inoltre, si rilevano in luogo di forti piogge e temporali, con allagamenti rilevanti di alcuni tratti delle strade interne e dei parcheggi.

L'assessore ai Lavori Pubblici Antonio Gambuto, dal canto suo, asserisce di aver più volte fatto presente la situazione ai competenti uffici della Provincia di Foggia, alla cui amministrazione compete il complesso: «Sto facendo presente la situazione da mesi al dirigente dell'Ufficio Lavori Pubblici della Provincia, rimarcando le difficoltà che i cittadini, anche forestieri, incontrano con le autovetture ad accompagnare i propri figli alla piscina provinciale. Il comune ripetutamente fa presente il disagio, ma non si vede l'ombra di interventi che possano almeno contenere temporaneamente il disagio».

Con molta probabilità, interventi saranno previsti nell'ambito del finanziamento, approvato ormai da tempo alla Provincia, per circa 2 milioni di euro, utili all'adeguamento strutturale del complesso scolastico. Ma la burocrazia e i tempi tecnici impiegheranno sicuramente più tempo di un intervento anche provvisorio, che richiederebbe al massimo delle irrisorie quantità di breccia e catrame e qualche giornata di lavoro.

Staff sannicandro.org

Numero di volte letto: 270