22 febbraio 2019 09:47 Politica di Nicandro Marinacci

Tratturi comunali dissestati, immobili comunali chiusi...anche su cio' il sindaco e la sua giunta(??) Fanno clientelismo...

E' un'amministrazione che da otto mesi tira avanti, fra una "litigata e l'altra", tra epurazioni impiegatizie e cambi di poltrone assessorili, che offendono la dignità di uomini validi come l’ing. Villani (relegato alla pubblica istruzione. Mi raccomando assessore non produca molto, com’è suo solito, altrimenti i “mali homines” la epurano del tutto e il sindaco non la difenderà...o no?) e tutto ciò senza pensare alla gente che soffre, ai servizi che paghiamo a carissimo prezzo e che non ci sono e agli impegni presi in campagna elettorale, fino ad ora del tutto disattesi...E pensare che noi del C.D.U. ci avevamo creduto in questo sindaco...e ci crediamo ancora.. ma non per molto (ma certi che dall’altra parte non c’era nulla di meglio...anzi...). Però dopo otto mesi nulla si muove e se si muove qualcosa sono i giovani e meno giovani cittadini, oltre che padri di famiglia che se ne vanno senza sosta (siamo meno di 8000 residenti resistenti) abbandonando anche i genitori anziani. Manca, fino ad ora, un piano d'intervento su tutto il territorio comunale e ancora nessun straccio di risposta viene dato a chiunque. E, purtroppo, se qualcosa si muove sa solo di basso clientelismo come, forse, l’arrivo per mobilità di altri impiegati( che hanno già un posto di lavoro) a scapito di mano d’opera professionale locale DISOCCUPATA!! L'assegnazione clientelare di alcuni stralci di progetti ed, infine, la sistemazione di alcuni tratturi rurali dissestati (vogliamo sapere, visto che i nostri tratturi rurali sono, ormai, per incuria amministrativa, tutti dissestati, perché si inizia e si termina da essi??). Ma signor Sindaco chi è lo sciagurato impiegato o politico che le ha suggerito che "solo" tali tratturi andavano riassestati con tanta urgenza senza fare un inventario vero e predisporre una programmazione cronologica in tal senso? Tanti immobili (una volta contenitori culturali) stanno andando in rovina ed oggetto di atti vandalici, come la biblioteca comunale(ne avevamo fatto un fiore all’occhiello secondo solo alla biblioteca provinciale...ed ora chiusa da “solo” quattro anni), altri immobili come la torre di Mileto (una volta centro visite invidiato ed oggi abitato solo...dalle cornacchie e visitato periodicamente da ladri), il sito archeologico di Monte d’Elio che si salva solo grazie alla cooperativa presente in loco e che non deve ringraziare certo i passati ed i presenti amministratori...e tutto tace! Nessuno grida allo scandalo di un patrimonio che va in sfacelo e poi, dobbiamo ancora assistere, in modo inerme, ai diktat di alcuni “ducetti locali” che le impediscono di poter svolgere a pieno il suo ruolo? Sindaco delle due l'una...O e' connivente...O e' impotente ed ha paura di andarsene a casa! Comunque decida di fare il sindaco, perche’ cosi’ e’ lei ad essere tenuto in ostaggio e, a sua volta, tiene in ostaggio tutta una popolazione...e mo' basta!!

 

F.to On. Nino Marinacci

Numero di volte letto: 675